Skip to content

Il code-switching a Malta

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 una maggiore consapevolezza dell‟unicità della lingua nazionale, culminata con la recente standardizzazione di quella che in passato era esclusivamente la lingua „parlata‟ dal popolo. Nel terzo capitolo si è cercato di descrivere in modo esaustivo la situazione linguistica odierna, a partire da documenti ufficiali, quali il „National Minimum Curriculum‟, che introduce l‟importante ruolo del sistema educativo maltese nella formazione di parlanti bilingui, ma anche facendo riferimento alle più valide ricerche nel campo, come quella di SCIRIHA e VASSALLO (2006), che ha contribuito a delineare un quadro sostanzialmente affidabile dell‟effettivo grado di bilinguismo raggiunto dagli abitanti dell‟isola, nonché del loro „atteggiamento‟ nei confronti di ciascuna delle due lingue: a partire da quale delle due viene considerata la „lingua madre‟, fino a stabilire quale lingua viene preferita in determinati contesti, e così via. Si è delineato, così, un quadro esaustivo di quale sia il comportamento linguistico „medio‟ del parlante maltese. Prima di esporre i risultati della ricerca, il quarto capitolo è stato dedicato alla presentazione dettagliata delle motivazioni, delle scelte e delle modalità con le quali la ricerca stessa è stata condotta. Innanzitutto si è voluto porre l‟accento sulla descrizione del campione, sulla sua composizione e sul suo ruolo. Avendo deciso di indagare le variabili del sesso, della zona di provenienza e del tipo di scuola frequentata prima dell‟università, si sono quindi descritte tutte queste caratteristiche relative al campione: si tratta di un gruppo di 175 giovani studenti delle facoltà umanistiche ai quali è stato sottoposto un questionario durante le ore di lezione nella propria sede universitaria 1 . Tale questionario, suddiviso in due parti, richiedeva prima informazioni personali (come le variabili sovra descritte, nonché le preferenze linguistiche relativamente a diversi contesti), poi chiedeva di esprimere un parere sul livello di accettabilità di alcune frasi con esempi diversi di code-switching. L‟intervistato aveva a disposizione cinque livelli, dal più favorevole al più contrario (la tipologia a risposta multipla è sembrata la più idonea al fine di una più sicura catalogazione dei dati ottenuti). Si è passati poi a descrivere la fonte da cui sono state tratte le frasi per il questionario: il forum online del quotidiano maltese per eccellenza, „The times of Malta‟. Quindi si sono analizzate le motivazioni ma soprattutto le implicazioni di una tale scelta. Infine si sono riportate le frasi scelte per il questionario, ciascuna dettagliatamente analizzata. Ognuna di esse, ovviamente, è stata scelta in base a precise necessità; in particolare, si è cercato di avere un campione abbastanza vario rispetto alle diverse tipologie di code-switching, in modo tale da appurare se il fenomeno fosse diversamente tollerato nelle sue diverse realizzazioni ed eventualmente su quali basi giustificare tali diversità. Il quinto capitolo si pone l‟obiettivo di introdurre i primi risultati scaturiti dalla catalogazione dei dati acquisiti con i questionari. Grazie all‟ausilio di grafici e tabelle nelle quali si sono riportate le percentuali delle risposte ottenute, si sono delineate le preferenze linguistiche del campione scelto: quale sia considerata la lingua madre, quale la lingua preferita per leggere, scrivere, parlare al telefono, con gli amici, con i genitori, con gli insegnanti. In tal modo si è potuto constatare in maniera più dettagliata e diretta ciò che già si era discusso nel terzo capitolo, ma in modo generico e facendo riferimento ad altre ricerche sull‟argomento. Lo scopo era quello di avere una visione di base sul comportamento linguistico del campione in modo da avere un opportuno strumento di ausilio per la valutazione successiva delle risposte sull‟accettabilità delle frasi. Questi risultati sono stati introdotti nello stesso capitolo, in modo però collettivo, cioè considerando il campione nel suo insieme. La tabella 4 suddivide le risposte per ciascuna categoria: per ogni frase viene riportato il numero di risposte relativo a ciascun grado di accettabilità. A questo paragrafo ne segue un altro che analizza le motivazioni addotte alle risposte contrarie per ciascuna frase. Per ogni esempio, infatti, era possibile esporre le proprie motivazioni laddove la risposta fosse stata „negativa‟, in modo da individuare le possibili cause di avversione; laddove possibile, in sede di analisi tali 1 Per questo si è precisato che il campione non è stato „scelto‟; infatti le ragazze sono in numero maggiore rispetto ai ragazzi, e anche le rappresentanze delle diverse zone geografiche non sono equamente distribuite.
Anteprima della tesi: Il code-switching a Malta, Pagina 3

Preview dalla tesi:

Il code-switching a Malta

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Elenia Sinzu
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Scienze della comunicazione sociale e istituzionale
  Relatore: Ignazio Putzu
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 101

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi