La genitorialità in situazioni a rischio: tossicodipendenza materna e comunità madre-bambino

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

19 Mourning in Infancy and Early Childhood” (1960), letti a Londra alla Società psicanalitica britannica e caratterizzati da un’impronta etologica, rappresentarono la prima esposizione formale della teoria dell’attaccamento (Bretherton, 1992). Dalla prima enunciazione formale ad oggi, nonostante l’espansione della teoria, favorita dal suo linguaggio trasversale, vi sono delle difficoltà nel definire i disturbi dell’attaccamento, a causa della mancanza di ricerca empirica e al contempo della distanza teorico-clinica tra l’immensa mole di dati provenienti dalla ricerca ed i sistemi diagnostici che non hanno integrato sufficientemente i risultati (Ammaniti, et al., 2001). Uno sforzo di integrazione è stato provato da un gruppo di ricercatori (Boris, Zeanah, 1999) i quali hanno suggerito di considerare l’attaccamento lungo un continuum clinico che va dall’attaccamento sicuro fino ai disturbi da assenza di attaccamento. MAGGIORE ADATTAMENTO  MINORE ADATTAMENTO • Attaccamento sicuro • Attaccamento insicuro (evitante o ambivalente) • Attaccamento disorganizzato • Distorsioni della base sicura • Disturbi da assenza di attaccamento/disturbo reattivo dell’attaccamento. Seguiremo quindi tale schema per descrivere i vari livelli su cui vengono osservati i disturbi dell’attaccamento. 1.2.1 - Classificazione proposta da Mary Ainsworth Perché si possa parlare di legame d’attaccamento è necessario che la diade Caregiver-bambino affronti le situazioni di disagio attraverso specifiche strategie

Anteprima della Tesi di Alessia Moschen

Anteprima della tesi: La genitorialità in situazioni a rischio: tossicodipendenza materna e comunità madre-bambino, Pagina 12

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Psicologia

Autore: Alessia Moschen Contatta »

Composta da 124 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5614 click dal 13/06/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.