Suez e Panama: due Canali a confronto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 Tuttavia la presenza di vie di comunicazioni, come i canali, che consentivano il trasporto dei minerali e del carbone a costi più bassi rispetto alle strade o alle ferrovie, potevano influenzare le strategie localizzative delle industrie. Inoltre i canali, potevano essere utilizzati come strumenti per la produzione di energia idraulica fornendo in tal modo, un valido apporto a importanti settori manifatturieri come le industrie tessili. In numerose regioni, dalla Gran Bretagna ai territori renani, molte imprese produttive nacquero nei pressi delle vie navigabili (fiumi e canali) in modo che le merci potessero essere facilmente trasportate verso i porti per essere imbarcate. L‟evoluzione dei canali, dopo lo scoppio della rivoluzione industriale, fu quindi rapida ma altrettanto rapido fu il loro declino. La loro era, secondo alcuni autori finì nel 1830, mentre altri studiosi sostengono che i canali raggiunsero il loro massimo successo verso il 1838 4 , poi la decadenza fu inesorabile e presto vennero rimpiazzati dalle ferrovie. Tuttavia, due dei più importanti canali al mondo, che avrebbero avuto un ruolo di primo piano nella navigazione internazionale, non erano ancora stati costruiti: il Canale di Suez e quello di Panama. Entrambi i Canali permettono l‟attraversamento di oceani e risparmiano spesso alle navi migliaia di miglia di viaggio. Il Canale di Suez fu realizzato nel 1869 mentre quello di Panama nel 1914. Il Canale di Suez è situato in Egitto, ad ovest della penisola del Sinai, tra Porto Said sul Mar Mediterraneo e Suez sul Mar Rosso per una lunghezza di 161 km 5 (Fig. 1.1). Il suo compimento nella seconda metà del XIX secolo coincise con l‟espansione dell‟Europa moderna che doveva la sua fortuna al commercio marittimo e coloniale. Per questi traffici il vecchio continente si era sempre servito (verso est) della rotta del Capo o di rotte terrestri che, a partire dal 1453 con la presa di Costantinopoli ad opera dei Turchi, diventavano sempre meno sicure. Attraversare il deserto significava passare per grandi spazi vuoti, 4 Cfr. BOGART E.L., Economic History of Europe 1760-1939, Longmans Green, Londra 1942; ed. It. Storia economica dell’Europa 1760-1939, UTET, Torino 1953. 5 Le dimensioni attuali del Canale sono: 161 km di lunghezza; 286-365 metri di larghezza a livello dell‟acqua, 121 metri sul fondo; 23 metri di profondità massima per un pescaggio di 20 metri.

Anteprima della Tesi di Gregorio Sambataro

Anteprima della tesi: Suez e Panama: due Canali a confronto, Pagina 6

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Gregorio Sambataro Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2995 click dal 10/06/2011.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.