Skip to content

Suez e Panama: due Canali a confronto

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 di Buona Speranza implicava parecchi giorni di viaggio, il problema del transito attraverso l‟Egitto, cominciò a porsi con una certa insistenza. La nuova via aveva ormai un‟importanza cruciale e gli attori regionali più rilevanti, oltre all‟Egitto, erano la Francia e la Gran Bretagna, entrambe potenze di mare. Le frizioni fra le due entità geopolitiche si svilupparono proprio in questo contesto. Parigi era per la realizzazione di una via acquatica, Londra, che nel canale vedeva la perdita dei suoi privilegi nell‟Oceano Indiano, si batteva per la costruzione di una linea ferroviaria, onde evitare il collegamento diretto tra il Mediterraneo e il Mar Rosso. All‟inizio dell‟ottocento fu Napoleone a organizzare una spedizione in Egitto accompagnato da una squadra di tecnici tra i quali spiccava il nome dell‟ingegnere Le Père (1763-1841), il quale fu il primo a redigere un progetto che poggiava su solide basi tecniche che verrà esaminato da Ferdinand de Lesseps, l‟uomo che porterà a termine la costruzione del canale di Suez 10 . Per la riuscita di una simile impresa era necessario un clima politico favorevole alla sua realizzazione, oltre a uno sforzo economico non indifferente. Queste condizioni si ebbero solo nel XIX secolo quando l‟Egitto intraprese una politica di opere pubbliche volta alla modernizzazione del Paese. La via di comunicazione tra i due mari rientrava in tale prospettiva e lo stesso Mehmet „Ali 11 era favorevole alla sua realizzazione anche se non voleva assolutamente che l‟istmo divenisse un secondo Bosforo 12 , lo stretto, sulle cui sponde è nata è si è sviluppata la città di Istanbul, ancora oggi al centro di numerose tensioni geopolitiche 13 . A tal proposito, può essere utile ricordare la dichiarazione che lo stesso „Ali aveva pronunciato nel 1833 e cioè che avrebbe dato la concessione per la realizzazione del canale di Suez solo “a condizione che si rispettassero 10 SIEGFRIED A., Suez, Panama et les routes maritimes mondiales, op. cit., p. 40. 11 Mehmet „Ali (Kavala, 1769 – Alessandria d'Egitto, 2 agosto 1849) regnò in Egitto dal 1805 fino alla sua morte nel 1849. 12 SIEGFRIED A., Suez, Panama et les routes maritimes mondiales, op. cit., p. 35. 13 Lo stretto del Bosforo unisce il Mar Nero al Mar di Marmara e segna, assieme allo stretto dei Dardanelli, il confine meridionale tra il continente asiatico e il continente europeo. Nella storia, il Bosforo ha sempre avuto una notevole importanza commerciale e strategica ed è stato quindi al centro di diversi conflitti come la guerra russo-turca (1877-1878) e l'attacco da parte delle potenze alleate ai Dardanelli nel 1915 durante la prima guerra mondiale. Le acque del Bosforo, sono classificate come dominio marittimo internazionale e sono ad accesso libero. Il traffico commerciale, che comprende le petroliere provenienti dal Mar Nero, è tra i più intensi al mondo. Vi transitano anche navi con carichi di petrolio e gas liquido. Ha una lunghezza di 30 km per una larghezza che va dai 550 ai 3000 metri.
Anteprima della tesi: Suez e Panama: due Canali a confronto, Pagina 9

Preview dalla tesi:

Suez e Panama: due Canali a confronto

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gregorio Sambataro
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Relazioni internazionali
  Relatore: Gianfranco Lizza
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 130

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

suez e panama
canale di suez
rotte artiche
crisi di suez
suez
rotte commerciali
geoeconomia
pirateria marittima
canale di panama
geopolitica
panama
zavorra
stazza lorda
portacontainer
container
panamax
petroliera
proteste egiziane
opec
rivoluzionedel nilo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi