Skip to content

Determinism and uncertainly in the physical and social sciences

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 2. The determinism. I give the Popper definition of determinism. He made it from Laplace theory which in according to the universe is compounded by little bodies; on everyone it exists the Newton dynamic laws. If we could know the system state at a certain time, we determine the system evolution. But for doing that Laplace considered the existence of a metaphysical knowledge; he admitted the action of a devil who can construct the differential equations whose rule the system once he knows the initial conditions. The existence of this devil in fact don’t suppose religious hypothesis, but he is only a super-scientist who can preview with a difficult calculation every future event. This trust in predictive capacities it had born from the success of the Newton laws in physics whose allow to study the body movements; the bodies have mass and the movement happens in a force field. But the same Newton dynamics for resolving the simplest problem, that of two bodies, utilized the approximation method. If the bodies don’t be two, but three, the calculation became very difficult and the linear analysis is too weak for the solution. By that it needs, also if one wouldn’t get out the determinism, to accept an uncertainly in the measures, which can be considered small or not, if we accept or not the Heisenberg indetermination principle. Popper thinks to confute the Laplace hypothesis with a Hadamard theorem, who found that in a physical space, given an interval very small, it contains always closed orbits and asyntotic curves. But he sustains that it exists the difficulty to pass from a physical law to affirmations about the universe structure, because his scientific theory is of certain type. The Newton theory can be accepted until it is showed incoherent whit the relativity, which is considered better. Therefore the Laplace strong determinism is against the individual freedom; Popper resolves very good this question whit the difference between a World 2 (sensations, emotions) and a World 3 (theories). A strong determinism doesn’t allow the possibility of the art productions, that is also the Mozart music could be predict from body physical considerations. But it is an object of World 3 what has influences from World 2. Also in logical mathematics we can pose the question if it exists a method able to show all true theorems; that is false for the Godel theorem, who found a true proposition what we can’t show. The question if the mathematic is deterministic goes out the our objectives, because we defined the determinism the automatic imposition of the mathematical laws to the physical and social back-ground. But the question born by Godel theorem poses the problem about the subjectivity or objectivity of mathematics. That is, the researcher imposes his axioms to the theory what he studies or he find a theorem in the same way a explorer find a geographic region? We see that if Bernstein in sociology wanted a return to Kant, also the mathematics after Godel can’t avoid a similar path. Kant believed that determinism was true in physics, because he considered the Newton laws true a priori; that is different by his big trust in the freedom and in the human products. By contrary, he considered true the synthetic hypothesis a priori, but the Kant theory remains fundamental in the philosophical evolution of Western thinking, just for the importance of individual choices. In according to Kant, the physical determinism gives to single his ethic responsibilities, but also it makes stronger the choice capacity of a person. In according to Popper the existence of mental products, whose can interact by the norms of the evolution of the science and the philosophy, is a important proof what refutes the possibility to preview events in a deterministic way. A strong polemic has been sustained by Popper against the historicism, that is the trial to apply the physical theories to the social sciences. The historicism in according to Popper is represented by the open society enemies, Hegel and Marx, who use the old Plato theory where the idealistic thinking imposes itself to the reality. This polemic is honest for a trust in the human ratio, what, conscious of its limits, sustains an action able to reconstruct the back-ground, thinking the consequences of that, but with the capacity to accept the reaction of the reality. I would like define a historical prospective where, considering
Anteprima della tesi: Determinism and uncertainly in the physical and social sciences, Pagina 4

Indice dalla tesi:

Determinism and uncertainly in the physical and social sciences

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Traduttore: Edoardo Angeloni
  Tipo: Traduzione
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Teramo
  Facoltà: Scienze Sociali
  Relatore: Antonio Bellacicco
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 24

Questo documento è una traduzione dall'originale:

"Determinismo e incertezza nelle scienze fisiche e sociali"

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi