Tòfano scrittore

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

un’altra opera , tutta loro personale” 11 in favore invece di quelli che “s’ingegnano di trasmettere allo spettatore, il più fedelmente che possono, quanto l’autore ha voluto.” 12 Ora, se il “poeta” diviene il vero autore in teatro, è ovvio che l’attore si debba sottomettere ad un testo del quale deve semplicemente essere tramite verso il pubblico; allo stesso modo risulta necessario uno sguardo esterno (il direttore) garante del rispetto delle intenzioni dell’autore. Corollario di ciò è l’abolizione dei ruoli in favore della “compagnia di complesso”, nella quale non esiste un ordine gerarchico fisso e le parti vengono distribuite (dal direttore ovviamente) secondo le caratteristiche di attori e personaggi. D’Amico stesso, pur non parlando qui esplicitamente di compagnia di complesso, affermava che “se la personalità dell’interprete è fatalmente discorde da quella del poeta, non c’è altro da fare che cercare la più affine, o la meno discorde” 13 . Ovviamente una distribuzione delle parti secondo tale criterio risultava quasi del tutto impraticabile nel teatro d’attore ottocentesco. Quasi impraticabile perché i testi venivano scelti dal primo attore (o dalla prima attrice) secondo le sue personali esigenze e caratteristiche. In questo caso, forse, si può parlare di una corrispondenza attore/personaggio. Corrispondenza dettata però sia dal fatto che molti personaggi, come abbiamo appena detto, venivano modellati sotto le direttive dei comici, sia dalla capacità di questi ultimi di piegare le battute alle loro specifiche poetiche d’attori. Nonostante vengano spesso utilizzati come sinonimi, i termini “grande attore” e “mattatore” indicano due fenomeni tra loro certamente simili, ma non identici. Entrambi infatti si riferiscono ad un attore “signore assoluto e unico della scena che sottomette a sé, da una parte, tutti i codici spettacolari e, dall’altra, gli spettatori stessi, chiamati a partecipare a 11 Idem , p. 22. 12 Ibidem . Corsivi dell’autore. 13 Idem , p. 24.

Anteprima della Tesi di Andrea Scarel

Anteprima della tesi: Tòfano scrittore, Pagina 7

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Andrea Scarel Contatta »

Composta da 198 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 302 click dal 20/06/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.