Caratterizzazione di una soluzione polimerica a base di pHEMA per il rivestimento sterile di stent coronarici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 : Introduzione - 4 - Capitolo 1 Introduzione La malattia aterosclerotica coronarica (Coronary Artery Disease, CAD) è la forma di cardiopatia piø diffusa nel mondo occidentale ed influisce fortemente sulla salute, qualità e aspettative di vita. Attualmente è la piø comune e grave malattia cronica tra le patologie con maggiore tasso di mortalità. La base patogenetica di tale quadro è realizzata, nella quasi totalità dei casi, dalla stenosi coronarica, rappresentata dall’occlusione o dal restringimento dell’arteria coronarica dovuta alla formazione di una placca aterosclerotica di depositi lipidici o di un coaugulo di sangue. La principale conseguenza clinica è la cardiopatia ischemica, caratterizzata da un ridotto apporto di sangue e nutrienti verso il cuore causando, nei casi piø gravi, l’infarto del miocardio. La terapia medica che è di estrema importanza per i pazienti affetti da cardiopatia ischemica, è stata rappresentata fino alla fine degli anni ’70 dall’unico intervento chirurgico in grado di risolvere il problema, ovvero il bypass aortocoronarico. Successivamente si è passati ad una tipologia di intervento piø efficace e meno invasiva: l’angioplastica coronarica trasluminare percutanea (PTCA) che ha segnato l’inizio dell’era moderna della cardiologia interventistica. La scopo di questa tecnica è la frammentazione della placca mediante l’inserimento di un catetere con un palloncino terminale. Il gonfiaggio del palloncino esercita una pressione costante e pulsatoria che permette lo schiacciamento della placca verso le pareti del vaso, con conseguente dilatazione del lume vasale. Sfortunatamente il successo di tale tecnica è limitato fortemente dal fenomeno della restenosi. Questa è dovuta principalmente alla lesione della parete coronarica provocata dal palloncino, alla perdita di elasticità del vaso, alla progressiva diminuzione del diametro e alla migrazione e proliferazione delle cellule muscolari lisce della parete vasale.

Anteprima della Tesi di Stefano Navarretta

Anteprima della tesi: Caratterizzazione di una soluzione polimerica a base di pHEMA per il rivestimento sterile di stent coronarici, Pagina 2

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Stefano Navarretta Contatta »

Composta da 81 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 326 click dal 20/06/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.