Analisi energetica di una struttura attraverso il confronto di tre programmi di calcolo: TRNSYS, TAS, DOCET

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2. L’energetica nell’edilizia 11 Il rapporto λ/S è definito Conduttanza, esso esprime la quantità di calore che si trasmette, per sola conduzione, nell’unità di tempo, attraverso 1 m 2 di superficie, per una differenza di temperatura di 1°C, tra le facce opposte piane e parallele di una parete di materiale omogeneo con spessore S e conducibilità λ. 2.2.2. Scambio termico per convezione Si ha trasmissione di energia termica per convezione quando tale trasferimento di energia avviene tra un fluido (liquido o gas) ed un solido in moto relativo uno rispetto all’altro: pertanto al fenomeno della conduzione si sovrappone il trasporto di energia operato dalle particelle in moto. In base alla natura delle forze che causano il moto del fluido in esame si distinguono due tipi di convezione: - convezione naturale - convezione forzata Nel caso di convezione naturale il moto delle particelle è determinato essenzialmente dalle forze di galleggiamento innescate dalle variazioni di densità dentro al fluido conseguenti alle differenze di temperatura, lo scambio termico convettivo nel fluido ha inizio per cause naturali quando l’equilibrio tra forze di galleggiamento e forze di gravità è turbato dalla disomogeneità della distribuzione della temperatura nel fluido. Un esempio di convezione naturale è quello che si verifica tra una parete e l’aria adiacente a causa della diversa temperatura; oppure tra un corpo scaldante e l’aria circostante. Le particelle meno dense e quindi più leggere vengono spinte in alto, mentre altre particelle più fredde, e quindi più dense e pesanti, prendono il posto di queste. Viceversa, nel caso di convezione forzata il moto delle particelle è dovuto a forze esterne al fluido, ovvero il moto del fluido è forzato dall’azione di meccanismi, quali pompe o ventilatori, in tal caso le forze di galleggiamento risultano generalmente trascurabili a fronte di quelle inerziali. Dal punto di vista analitico, il calcolo della potenza termica, Q, scambiata per convezione tra una parete e l’aria adiacente può essere valutata come:

Anteprima della Tesi di Giuseppe Molinaro

Anteprima della tesi: Analisi energetica di una struttura attraverso il confronto di tre programmi di calcolo: TRNSYS, TAS, DOCET, Pagina 12

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Giuseppe Molinaro Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1529 click dal 19/07/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.