Skip to content

Sady: Les Jardins di Jacques Delille nella traduzione di Aleksandr Fedorovic Voejkov

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
1.1 L'opera di Jacques Delille Les Jardins QU l'ari d'embellir les paysages di Jacques Delille l - pubblicato in Francia nel 1782 sotto gli auspici del conte d' Artois 2 - è un poema didattico-descritti va in quattro canti alla cui stesura l'autore lavorò per sei anni sulla spinta dell'interesse suscitato da un viaggio in Provenza dove, nel 1775, aveva visitato giardini e castelli . In Francia l'epoca è particolannente propizia alla passione per l'arte paesaggistica: già prima del decerutio 1770/1780, in cui venivano allestiti i parchi di Chantil1y, Trianon, Monceau, Marli, il giardino fonnava oggetto di opere scritte non sempre e non solo da studiosi della materia, ma anche da amatori che desideravano così esporre la propria concezione di tale spazio. Se Delille, uomo di altolocate frequentazioni, non mancava mai di visitare i giardini dei propri ospiti, non possiamo non collegare questo suo spiccato interesse alla regione dei suoi natali, il Puy-du-Domes, nota per la vegetazione lussureggiante, oltre che per il suo vulcano spento. Il poeta infatti intende porre la propria opera come ponte tra la natura e la cultura perché l'uomo non perda l'intimo legame con le proprie origini. In particolare, Les Jardins ou l'ari d'embellir les paysages entra nella disponibilità dei lettori in coincidenza con una fe sta al Trianon organizzata in onore dei conti Sevemij (che in realtà erano gli eredi del trono di Russia giunti in Francia in incognito). Come abbiamo già accennato, Delille scrive l'opera in esame nella seconda metà del secolo dei Lumi, quindi in un clima di tensione dovuto alla posizione della Chiesa, nettamente contraria al razionalismo filosofico: nel 1759 viene posto il veto all'Encyclopédie, nel 1760 - su istigazione delle autorità ecclesiastiche - iniziano i Jacques Delille nacque il 22 giugno 1738 a Aigue-Perse nei pressi di Clermont, in Francia. Figlio illegittimo di un avvocato e di una madre di famiglia illustre, egli diede sempre il meglio di sé - a cominciare dagli studi che lo portarono alla cauedra di poesia latina al Co llège de France - proprio per superare i disagi che potevano all'epoca devolvergli dalle condi:Lioni della sua nascita. Molto colto e di buon carattere, fu autore prolifico e molto apprezzato. Traduttore delle Georgiche di Virgilio (1769), si ispiro al grande autore latino con la poesia didattica e descrittiva di Les Jardins ou l'art d'embe/lir les paysages ( 1 780), L 'homme des champs ou les géorgiques françaises (1800), Les trois règnes de la nature (1809). Altri poemi, come La Pitié, L'imagination, La conversation, risentono invece di un'ispirazione morale e filosofica. Moderato in politica, fu arrestato durante il Terrore, quindi emigrò in Inghilterra e in Germania per poi, ritornare in patria, dove mod il IO maggio 181 3 e trovò onorevole sepoltura al Père Lachaise. 2 11 conte Phi lippe d'Artois - fratello del re e protettore di Delille - regalò al poeta l'abbazia di Saint­ Séverin senza l'obbligo all'abate Talare. Per questo motivo, si parla anche dell'abbé Delitle. - 5 -
Anteprima della tesi: Sady: Les Jardins di Jacques Delille nella traduzione di Aleksandr Fedorovic Voejkov, Pagina 3

Preview dalla tesi:

Sady: Les Jardins di Jacques Delille nella traduzione di Aleksandr Fedorovic Voejkov

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Julie V.M. Biasucci
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Roma Tre
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e culture moderne
  Relatore: Carla Solivetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 47

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

keukenhof
carskoe selo
kolomenskoe
chantilly
versailles
giardini
de ligne
worlitz
babilonia
delille
nicolas poussin
metamorfosi
gatcina
peterhof
escorial
beloeil
cesma
giardino romantico
piante officinali
lopuchin
statue
jardins
massoneria

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi