Skip to content

I dipinti murali di S. Benedetto in Piscinula a Roma

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
20 veicolati i temi delicatissimi della rappresentazione del divino. Inoltre si vuole riproporre l‟ideologia della “Chiesa trionfante”, fortemente ancorata alla Chiesa delle origini, che è capace di accogliere qualsiasi variazione e libertà interpretativa dal punto di vista visivo, ma che si fonda sul mondo ideologico e visuale dei temi, dei siti e delle immagini che l‟hanno costituita nei primi secoli della sua vita. In termini storiografici questo interesse per gli aspetti che rimandano alle origini è stata definita Renouveau Paléochrétien 41 . Come sottolinea la Romano 42 , il fenomeno si articolò in molti aspetti, ma fra questi la critica ha incluso anche elementi che sono stati utilizzati per le arti figurative del periodo e che hanno avuto una lunga fortuna indipendentemente dal Renouveau. Il riferimento è alla ripresa dei cicli testamentari desunti dalle basiliche paleocristiane di S. Pietro e S. Paolo e le loro architetture illusive 43 . Ne sono una testimonianza i dipinti della navata di Santa Maria in Cosmedin (ante 1123), quelli della cripta di San Nicola in Carcere ora al Vaticano (1128), il mosaico absidale di San Clemente (1130 ca.) e quello di Santa Maria in Trastevere (1140-1143); infine, il mosaico di Santa Maria Nova (ante 1161) 44 . Lo scenario del XII secolo non presenta committenti laici, ma tutti gli interventi di restauro sono commissionati dai pontefici o dai cardinali. analoga utilizzata nei contemporanei capitelli di Cluny. La decorazione della basilica superiore di San Clemente sente l‟esigenza di tenere alta la qualità artistica che già aveva contraddistinto le pitture della chiesa inferiore. S. Riccioni, Il mosaico absidale di S. Clemente a Roma. Exemplum della Chiesa riformata, Spoleto 2006, J. Croisier, I mosaici dell‟abside e dell‟arco absidale della chiesa superiore di S. Clemente, in Romano ivi, pp. 209-218. 41 P er una lettura approfondita dell‟argomento, si vedano i saggi già citati, ancora oggi sono di capitale importanza per comprendere il fenomeno del Renuveu Paléochrétien: Toubert 1992 [2001]; E. Kitzinger The Gregorian Reform and the visual arts: a problem of method, in «Transactions of the Royal Historical Society», V serie 22 1972, pp. 87-102. 42 Romano 2007a, pp. 163-164. 43 Romano sottolinea come questo problema sia stato notato e chiarito più volte da H. Kessler. Cfr. H. L. Kessler, L‟antica basilica di San Pietro come fonte e ispirazione per la decorazione delle chiese medievali, in «Fragmenta picta. Affreschi e mosaici staccati del Medioevo romano» (Roma, Castel S. Angelo 15 dicembre 1989- 18 febbraio 1990), Roma 1989, pp. 45-64; H. L. Kessler, L‟oratorio di San Tommaso Becket in G. Gianmaria (a cura di), «Un universo di simboli: gli affreschi della cripta nella cattedrale di Anagni», Roma 2001, pp. 93-103; H.L. Kessler, Il ciclo di San Pietro in Valle: fonti e significato, in G. Tamanti (a cura di), «Gli affreschi di San Pietro in Valle a Ferentillo», Napoli 2003, pp. 77-116. 44 Romanini 1988, p. 221.
Anteprima della tesi: I dipinti murali di S. Benedetto in Piscinula a Roma, Pagina 13

Preview dalla tesi:

I dipinti murali di S. Benedetto in Piscinula a Roma

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Pamela D'andrea
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Storia dell'Arte
  Relatore: Maria Luigia Fobelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 138

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
redazio[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

apocalisse
giudizio universale
trastevere
s. benedetto in piscinula
riforma gregoriana
renouveau paléochretién
cicli testamentari

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi