Criteri di pianificazione per l'ottimizzazione dei consumi energetici nell'ambiente domestico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo1 ZigBee Ogni volta che si parla di nuove tecnologie in campo elettronico i parametri per stimarne le prestazioni sono quasi sempre gli stessi: velocit a, dimensioni e poi forse anche il costo. Sembra che per i costruttori valga l’assurda tendenza di portare sempre all’estremo ogni caratteristica funzionale di un dispositivo per cui una tecnologia e migliore dell’altra se permette di lavorare a velocit a pi u elevate, similmente per quanto riguarda le dimensioni dei chip che stan- no quasi diventando invisibili all’occhio umano. Pertanto non ci si dovrebbe stupire nel constatare il costo non economico di un dispositivo del genere. Per fortuna tale principio non e sempre il cardine di un progetto soprattutto quando ci si accorge che la funzionalit a deve prevalere sulle prestazioni. E’ proprio questa l’idea di partenza sulla quale si basa il protocollo di comuni- cazione wireless Zigbee. Questo protocollo e stato ideato ad hoc per tutte quelle applicazioni che non necessitano di grandi prestazioni, a vantaggio dei consumi e dei costi che ne derivano. 1.1 Caratteristiche principali dello Standard Lo standard Zigbee si propone come protocollo per la sensoristica wireless e per tutte quelle applicazioni che richiedono una \rete comunicativa" wireless a bassa data rate e a basso consumo. Inoltre si propone lo scopo di diven- tare un protocollo interoperativo, ovvero di adattarsi a dierenti soluzioni 4

Anteprima della Tesi di Vincenzo Bruno

Anteprima della tesi: Criteri di pianificazione per l'ottimizzazione dei consumi energetici nell'ambiente domestico, Pagina 5

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Vincenzo Bruno Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1244 click dal 05/07/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.