Utilizzo del silicio nella fisica delle alte energie: ingegnerizzazione e costruzione del calorimetro QcalT

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO 1. TECNICHE DI RIVELAZIONE 3 I rivelatori di ultima generazione sono essenzialmente elettrici f(E) è convertita in impulsi elettrici, dove si rende indispensabile l’elettronica per il trattamento dell’informazione finale. 1.1.2 Caratteristiche generali di un rivelatore Indipendentemente dal tipo di rivelatore o dalle funzioni per cui quest’ultimo viene utilizzato, possiamo definire una serie di parametri in grado di descrivere le prestazioni del rivelatore stesso. Queste caratteristiche offrono un metodo di confronto indispensabile, ad esempio, per valutare la qualità di uno strumento o per confrontare due rivelatori utilizzati per rivelare le stesse particelle. • Sensibilità: è la capacità di produrre segnale S utilizzabile per un dato tipo di energia, bisogna però sottolineare il fatto che non esiste un rivelatore che sia sensibile a tutte le radiazioni di qualunque energia. Questo dipende da diversi fattori che sono di seguito elencati: 1) Dalla probabilità, σ, di conversione dell’energia in forma di ionizzazione. 2) Dalla massa del rivelatore che si determina nel seguente modo: fissata σ, la densità e il volume determinano la frequenza delle interazioni, la massa richiesta dipende dal tipo e dall’energia della radiazione da rivelare. 3) Dal rumore del rivelatore N R . La minima ionizzazione in grado di produrre segnale utilizzabile S, cioè il più piccolo segnale che si vuole rivelare, deve essere maggiore del rumore del sistema nel suo complesso. 4) Dalla minima energia rivelabile.

Anteprima della Tesi di Dario Stranieri

Anteprima della tesi: Utilizzo del silicio nella fisica delle alte energie: ingegnerizzazione e costruzione del calorimetro QcalT, Pagina 8

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Dario Stranieri Contatta »

Composta da 144 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 627 click dal 19/10/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.