Peleo e Teti: una relazione asimmetrica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 mettendo in relazione il nome Πηλεύς con πηλός («fango, argilla»), interpretando così l’eroe come “der Lehmmann” («l’uomo di argilla»), 9 una specie di Adamo greco. 10 Peleo fa parte della dinastia degli Eacidi, poichØ già Omero (la fonte piø antica) 11 afferma che Eaco, eroe di Egina, era suo padre. Tuttavia Peleo era probabilmente originario della Tessaglia. 12 Madre di Peleo (e moglie di Eaco) è Endeide, alla luce della versione che la considera figlia di Chirone; 13 secondo una versione piø recente, invece, essa è figlia di Scirone di Megara. 14 Telamone è considerato dalla tradizione fratello 15 o compagno inseparabile 16 di Peleo; però si ricorda che sia Omero, sia Esiodo non descrivono questo legame familiare. Foco, ritenuto eroe eponimo della Focide, è un altro figlio di Eaco e fratellastro dei due: il nome (foca) è legato alla natura della madre, la Nereide Psamate. 17 Foco viene ucciso intenzionalmente 18 dai suoi fratelli (si discute se fu Telamone ad abbatterlo con un disco, 19 o se fu Peleo che lo uccise con una pietra 20 ), poichØ Foco è il figlio prediletto di Eaco e la sua bravura nei giochi atletici fa ingelosire Telamone e Peleo; 21 Pausania, quando descrive la tomba di Foco ad Egina, afferma che egli fu ucciso da Peleo su consiglio della madre, 22 9 [Hom.] Batrachom. 19 in cui compare una rana chiamata Πηλεύς, nome che assume quindi il significato di «Fangoso» (probabilmente una creazione etimologica parodistica). Per πάλλω e πηλός, cfr. anche Shewan 1916, p. 184. 10 Welcker 1839-1841, p. 87. 11 Hom. Il. XVI 15; XVIII 433; XXI 189. Solo in Hyg. Fab. 157 figura in un catalogo di discendenti di Poseidone. 12 Bloch 1909, col. 1828. 13 Schol. Pind. Nem. V 7, 12a-b; Hyg. Fab. 14. 14 Apollod. III 12, 6; Paus. II 29, 9; Schol. Hom. Il. XXI 184 Erbse. 15 Il testimone piø antico è Pind. Pyth. VIII 100; cfr. anche Ov. Met. VII, 476. 16 Pherecyd. FGrH 3 F 60. 17 Hes. Theog. 1003ss; Pind. Nem. V 20ss; cfr. anche Brelich 1958, p. 238: «[…] vi è un racconto che del tutto indirettamente fa intravedere il carattere teriomorfo del portatore del nome: così quando di Foco, eponimo della Focide, fratellastro di Telamone e Peleo, si viene a sapere che nasce dall’amplesso di Eaco con una divinità marina, Psamate, che, similmente a Teti, si trasforma in forme d’animali (foca femmina: Apollod. III 12, 6), non si ha piø motivo di meravigliarsi, se anche suo figlio sarà, almeno nel suo nome, un animale marino, la foca.». 18 Alcmaeon. fr. 1 BernabØ; Apollod. III 12, 6. 19 Apollod. III 12, 6: «Nei giochi agonistici Foco era il migliore e allora i suoi fratelli, Peleo e Telamone, gli prepararono un agguato. Viene estratto a sorte Telamone che, durante un allenamento insieme con Foco, lo colpisce alla testa con un disco e lo uccide; poi con l’aiuto di Peleo porta via il corpo e lo nasconde in un bosco.». [trad. di M.G. Ciani]. 20 Paus. II 29, 9. 21 Alcmaeon. fr. 1 BernabØ. 22 Paus. II 29, 9: «Presso l’Aiakeion (heroon di Eaco) c’è la tomba di Foco, un tumulo circondato tutt’intorno da uno zoccolo e sopra il quale è posta una pietra aguzza. Quando Telamone e Peleo ebbero indotto Foco a gareggiare con loro nel pentathlon, e toccò a Peleo lanciare la pietra, che usavano invece del disco, egli colpì Foco di proposito. Compirono il gesto per assecondare la madre; essi erano infatti nati dalla figlia di Scirone, Foco invece non dalla stessa donna, ma dalla sorella di Tetide, se è vero ciò che dicono i Greci. E Pilade mi

Anteprima della Tesi di Michele Marassi

Anteprima della tesi: Peleo e Teti: una relazione asimmetrica, Pagina 7

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Michele Marassi Contatta »

Composta da 185 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 444 click dal 30/10/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.