Skip to content

Il Product placement dalle origini ai giorni nostri

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Negli anni sessanta si assiste ad una svolta nella filmografia hollywoodiana 9 , inizia a dif- fondersi sempre più il barter product placement pratica attraverso la quale il produttore ci- nematografico riceve prodotti a titolo gratuito, per conferire realismo alle scenografie dei film, e in cambio offre visibilità dei marchi. Questa pratica però, conduce spesso ad un pla- cement eccessivo come succede nel film “who’s minding the store?” (1963) con Jerry Le- wis, all’interno del quale viene inserito un quantitativo enorme di prodotti che comprende tra gli altri i materassi Sealy, le cravatte Wemblay, la moto Honda, e tanti altri. È tra la fine degli anni settanta e l’inizio degli anni ottanta che il product placement subisce uno sviluppo particolarmente rilevante, fino ad arrivare al film che ne sancisce ufficial- mente il successo, E.T. the Extra-terrestrial prodotto da Spielberg nel 1982. In questo film vengono inserite le caramelle Reese’s Pieces della Hershey, che dopo l’uscita del film au- mentano le vendite del 65% in soli tre mesi. A seguito di questo enorme successo le 20 th Century Fox diventa la prima major hollywoodiana a offrire alle imprese visibilità all’interno dei propri film. In questi anni inoltre si registra il primo caso di product place- ment nell’ambito della moda, infatti nel 1974 lo stilista Ralph Lauren disegna i vestiti per il film The great gotsby(1974), mentre nel 1980 approda all’interno di questo mondo anche la moda italiana con Giorgio Armani che disegna i vestiti per Richard Gere in American Gigolo. Negli anni novanta il fenomeno del product placement, che ormai viene comunemente in- serito in ogni pellicola cinematografica, si va stabilizzando, in questo periodo diminuisce il tempo di esposizione dei prodotti all’interno delle pellicole, aumenta però la varietà delle marche. Le categorie merceologiche maggiormente rappresentate sono le automobili, prodotti ali- mentari e l’abbigliamento, mentre sigarette e alcolici che hanno dominato le scene per oltre due lustri, vanno calando sempre più. Crescono i casi di placement integrati con la storia, tant’è vero che il distacco dalla pubblicità inizia a farsi sempre più rilevante. Uno dei casi più emblematici in cui si può notare questo tipo di placement è nel film Cast Away (Zeme- ckis 2000), anzitutto perché fa un ampio e frequente uso di inserimenti, molti dei quali in- tegrati con la storia, ma anche per la presenza della marca Fedex. L’inserimento di questa marca non è fatto solo a fini commerciali, bensì è la storia stessa che viene cucita intorno 9 Cfr. G.Corti, A sud di Band Aid – Il product placement nella comunicazione aziendale, Lecco,Cattaneo Grafiche, 2001
Anteprima della tesi: Il Product placement dalle origini ai giorni nostri, Pagina 12

Preview dalla tesi:

Il Product placement dalle origini ai giorni nostri

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Antonio Perone
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Seconda Università degli Studi di Napoli
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Enrico Bonetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 138

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

legge
product placement
decreto urbani
decreto romani
inserimenti
screen placement
script placement
plot placement
efficacia product placement
influenza sui consumatori
il product placement in italia
vantaggi del product placement
svantaggi del product placement
obiettivi del product placement
ralizzazione del product placement
disciplina giuridica del product placement
tipologie di product placement
product placement di cameo
apprendimento del consumatore
risposta del consumatore
product placement ho voglia di te
variabili che influenzano il product placement
pianificazione del product placement
contratto di product placement

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi