Skip to content

Carlo Ginzburg: una biografia intellettuale

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
13 cercare 17 , richiedeva buste, senza un preciso indirizzo. Cercando, gli giunse tra le mani, assolutamente casualmente, un interrogatorio risalente al 1591 di un bovaro di Latisana, in provincia di Udine, Menichino della Nota, che dichiarava che quattro volte l’anno, usciva la notte in spirito assieme ad altri, nati con la camicia, conosciuti come benandanti, e insieme combattevano gli stregoni; la posta era la fertilità dei campi. L’euforia provata davanti a questo documento gli scatenò una serie di riflessioni, in quanto gli sembrava di aver riconosciuto 18 qualcosa di completamente diverso rispetto tutti i precedenti processi letti. E quest’anomalia, rispetto alla regola, fu una sorta di chiave che utilizzò da lì in poi, in quanto, secondo Ginzburg, è proprio da essa che si possono ricavare i dati più interessanti, e grazie a essa che I Benandanti, Storia Notturna, e altre opere sono state scritte. Egli ha sempre sostenuto come questa casualità avrebbe potuto ovviamente non verificarsi, ma ciò che egli percepì fu che tale documento era pronto lì per lui, e che la sua vita, era stata un convergere verso tale scopo. Nel 1966 egli pubblicò quindi I Benandanti. Stregoneria e culti agrari tra Cinquecento e Seicento, opera la cui stesura iniziale era stata presentata già nel 1964 come tesi di perfezionamento presso la Scuola Normale di Pisa. In questa ricerca, ispirata da un problema nella storia della mentalità, egli analizzò come un nucleo di credenze popolari, lentamente venne assimilato alla stregoneria 19 . Molti erano gli atteggiamenti individuali che sono emersi, e su cui egli si è soffermato, preferendo evitare però, almeno nella prima pubblicazione dell’opera generici termini come “mentalità collettiva”, “psicologia collettiva” tanto cari a Marc Bloch e alla scuola delle Annales. Nel post-scriptum del 1972, quest’atteggiamento è stato sfumato maggiormente, perché affermò che pure questa indagine poteva ritenersi in ogni caso uno studio della mentalità “collettiva”, nonostante restasse convinto nel rifiutare il termine stesso. Particolare veramente interessante che si coglieva dalla documentazione fu la sua naturalezza, le voci dei protagonisti non erano filtrate, ma ci arrivavano in modo diretto; non si aveva la sovrapposizione degli schemi mentali degli inquisitori sulle confessioni degli imputati, almeno inizialmente. E tale scarto permetteva “di attingere uno strato di credenze genuinamente popolari, poi deformato, cancellato dal sovrapporsi dello 17 Carlo Ginzburg, “Streghe e Sciamani”, versione rivista di una conferenza letta a Tokyo nel 1992 in occasione della traduzione giapponese di Storia Notturna. Una decifrazione del sabba. (1989), ora in Il filo e le tracce. Vero, falso, finto, ed. Feltrinelli, Terza edizione ottobre 2006, p. 287. 18 Idem, p. 288. 19 Carlo Ginzburg, I Benandanti. Stregoneria e culti agrari tra Cinquecento e Seicento, Einaudi, Torino, ultima ed. 2002, p. VII.
Anteprima della tesi: Carlo Ginzburg: una biografia intellettuale, Pagina 11

Preview dalla tesi:

Carlo Ginzburg: una biografia intellettuale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Elisa Giovinazzo
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Verona
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Storia
  Relatore: Federico Barbierato
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 263

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ebrei
stregoneria
inquisizione
folklore
flagellazione
diavolo
credenze
cultura popolare
piero della francesca
sherlock holmes
tracce
carlo ginzburg
storia notturna
formaggio e i vermi
benandanti
catarismo
nicodemismo
lebbrosi
andrea del col
menocchio
battesimo di cristo
hayden white
linguistic turn
microstoria

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi