Skip to content

La lettura a prima vista nella didattica della chitarra

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
troviamo in questa corrispondenza dell’ Allgemeine musikalische Zeitung dove con efficacia, e non senza qualche ironia, viene descritta la società viennese dei primi dell’Ottocento: Ogni ragazza ben educata, che abbia talento o no, deve imparare a suonare il pianoforte o a cantare: prima di tutto perché è di moda; poi (ed ecco che subentra lo spirito della speculazione) perché è la maniera più efficace per fare il proprio ingresso in società in maniera attraente, e infine, se è fortu- nata, perché la può portare a un’unione matrimoniale vantaggiosa, soprattutto dal punto di vista economico. Anche i figli devono imparare la musica: primo, anche in questo caso, perché è una cosa da farsi ed è di moda; secondo, perché serve loro come forma di raccomandazione nella buona so- cietà; e l’esperienza insegna che molte persone (almeno tra di noi) che hanno studiato musica hanno poi ottenuto una moglie ricca o un incarico altamente redditizio. 4 La necessità di fornire un’istruzione musicale a un numero sempre crescente di studenti, 5 unita al parallelo sviluppo delle tecniche di stampa — che rendevano più rapida e più economica la produzione editoriale —, portò alla proliferazione di testi di tecnica meccanica pura (scale, ar- peggi, esercizi per l’indipendenza delle dita, legature e così via) nei quali gli aspetti musicali erano in parte o totalmente assenti. ora pubblicato in reprint da Dover, Mineola, NY, 1990. 4 «Every well-bred girl, whether she has talent or not, must learn to play the piano or to sing: first of all, it’s fashionable; secondly (here the spirit of speculation comes in), it’s the most convenient way for her to put herself forward attractively in society and thereby, if she is lucky, make an advantageous matrimonial allian- ce, particularly a moneyed one. The sons likewise must learn music: first, also, because it is the thing to do and is fashionable; secondly, because it serves them too as a reccomendation in good society; and experience teaches that many fellow (at least amongst us) has musicked himself to the side of a riche wife, or into a higly lucrative position» da una lettera del 22 ottobre 1880, citata in LOESSER, Arthur, op. cit., pp. 137-138. 5 Carl Czerny, per esempio, ricorda nelle sue memorie che la sua attività didattica, per quanto estremamente vantaggiosa dal punto di vista economico, lo costrinse a dare 11-12 lezioni al giorno dalle otto del mattino alle otto di sera per almeno una ventina d’anni, con pesanti conseguenze sulla sua salute. Vedi HANSON, Alice M., Musical Life in Biedermeier Vienna, Cambridge University Press, Cambridge, 1985, pp. 30-31. 2
Anteprima della tesi: La lettura a prima vista nella didattica della chitarra, Pagina 3

Indice dalla tesi:

La lettura a prima vista nella didattica della chitarra

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Fabio Rizza
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Conservatorio di Torino
  Facoltà: SSIS - Sc. Interateneo Special. Insegnanti Scuola Secondaria
  Corso: Didattica della musica strumentale
  Relatore: Dario De Cicco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 71

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

notazione musicale
chitarra
lettura a prima vista
solfeggio
sight-reading
guitar

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi