Subappalto e mafia: analisi della disciplina a tutela dei subcontratti dalle infiltrazioni mafiose.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 L'effetto principale generato dal contratto derivato è la creazione di un diritto soggettivo in capo all'avente causa mediato. Tale diritto soggettivo è di tipo derivativo: discende totalmente dal diritto-padre e non può essere di contenuto superiore, al massimo può equivalerlo (di regola è minore). Le due situazioni soggettive, diritto-padre e diritto-figlio, coesistono, nel senso che il secondo non elimina il primo, bensì ne limita il contenuto oppure diminuisce il potere d'esercizio dell'avente causa nel contratto-padre 5 . Si è quindi in presenza di due contratti (contratto-padre e contratto- figlio) che, pur essendo formalmente separati, sono in realtà collegati tra loro, tant'è vero che è frequente ricollegare il subcontratto alla tematica del collegamento negoziale 6 . Accanto alla tesi fino ad ora spiegata ve ne sono altre, generalmente definite soggettive che sostengono l'inesistenza di due diversi contratti, trattandosi in realtà di un unico negozio. Il subcontratto verrebbe quindi a costituire, secondo le teorie di questo nucleo più avanzate, un contratto a favore di terzo, dove il terzo è l'avente causa mediato 7 . Si obietta però che il diritto viene acquisito non grazie al contratto-padre bensì al subcontratto e che l'avente causa mediato è pur sempre una parte mediata e non un completo estraneo 8 . Nel nostro ordinamento esistono numerose ipotesi di subcontratto, tutti ad effetto obbligatorio. Non è infatti ammesso il subcontratto ad effetti reali. É esplicitamente vietata (art. 968 c.c.) la sub-enfiteusi poiché genererebbe eccessivi frazionamenti di proprietà, indebolirebbe le garanzie reali del concedente a causa dei vari vincoli ed oneri gravanti su essa e sarebbe idonea a creare speculazioni sul fondo deprimendo 5 F. MESSINEO, op. cit., p. 82. 6 Tesi tuttavia contestata da quanti ritengono che, in realtà, si possa, al massimo, parlare di collegamento negoziale in senso improprio, poiché non ci sarebbe la necessaria interdipendenza funzionale fra più contratti, come avviene nel collegamento negoziale vero e proprio. In particolare citiamo C.M. BIANCA, Diritto civile, III, Il contratto, II ed., Milano, 2000, p. 728, cit. in N. IMARISIO, Il subappalto, in Obbl. e contr., 2008, 8-9, p. 732. 7 G. MUSOLINO, La categoria del contratto derivato ed il subappalto, in Riv. Trim. App., 2003, 2, p. 337. 8 G. MUSOLINO, La categoria del contratto derivato ed il subappalto, ibidem.

Anteprima della Tesi di Andrea Presotto

Anteprima della tesi: Subappalto e mafia: analisi della disciplina a tutela dei subcontratti dalle infiltrazioni mafiose., Pagina 7

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Andrea Presotto Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1051 click dal 21/11/2012.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.