Tecniche avanzate di demodulazione e codifica per upstream HFC

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

La rete HFC 6 quale una coppia trasmettitore/ricevitore dedicata collega la stazione base di un operatore all’edificio utente. Le reti wireless fisse punto-punto sono state diffuse proprio per offrire collegamenti dedicati ad alta velocità fra i nodi di una rete ad alta densità di traffico. Era una convinzione diffusa che la trasmissione con microonde potesse essere utilizzata solo per questo genere di collegamento, tuttavia recenti sviluppi nella tecnologia punto-multipunto hanno consentito di fornire un metodo per offrire servizi digitali bidirezionali ad elevata capacità che comprendono voce, dati e video. Ciò è importante in quanto comunicazioni di questo tipo consentono di utilizzare un’unica stazione base ad elevata capacità per raggiungere contemporaneamente molti utenti, in modo da ridurre il numero di trasmettitori, modem ed altri dispositivi utilizzati per la realizzazione della rete. Le tecnologie WLL sono nate per offrire principalmente la diffusione di canali televisivi, ma nel corso del tempo si sono evolute verso sistemi digitali a banda larga per l’offerta di servizi interattivi. Tale metamorfosi è ancora in corso, spinta soprattutto dalla necessità di offrire gli stessi servizi del sistema satellitare Direct Broadcast Satellite (DBS), ma con l’obiettivo di estenderli nella direzione dell’interattività. Un evidente vantaggio comune alle WLL è la scalabilità dell’investimento e la facilità di approntamento della rete, fase che comporta un’impegno economico iniziale contenuto e tempi brevi di realizzazione, cioè un minore tempo di immissione sul mercato che costituisce un incentivo per gli investitori. La tendenza del mercato nelle comunicazioni voce e video nel lungo termine sembra alla trasmissione su reti wireless per la voce e i dati a banda stretta e sull’infrastruttura cablata (principalmente in fibra ottica) per i dati a banda larga, stravolgendo quella che è stata l’evoluzione dei servizi fino ad ora, in cui la larga diffusione di segnali televisivi avviene via radio e la telefonia su reti cablate. L’ingresso nel mercato dei sistemi wireless a larga banda infine contribuisce a modificare la concezione che i servizi di telecomunicazione e di larga diffusione debbano essere ottenuti da gestori di servizi distinti o comunque da reti diverse. Infatti, questa tecnologia contribuisce a rendere più sfumate la demarcazione tra i vari servizi ed i relativi operatori, offrendo un piano di convergenza per le tecnologie di

Anteprima della Tesi di Luca Carminati

Anteprima della tesi: Tecniche avanzate di demodulazione e codifica per upstream HFC, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Carminati Contatta »

Composta da 139 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1283 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.