Il segreto professionale del giornalista: storia e casi di un diritto equivoco

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE Una esaustiva definizione dell’attività giornalistica la fornisce la Corte di cassazione con una sentenza del ’95: “Per attività giornalistica deve intendersi la prestazione di lavoro intellettuale volta alla raccolta, al commento e all'elaborazione di notizie destinate a formare oggetto di comunicazione interpersonale attraverso gli organi di informazione. Il giornalista si pone pertanto come mediatore intellettuale tra il fatto e la diffusione della conoscenza di esso… differenziandosi la professione giornalistica da altre professioni intellettuali proprio in ragione di una tempestività di informazione diretta a sollecitare i cittadini a prendere conoscenza e coscienza di tematiche meritevoli, per la loro novità, della dovuta attenzione e considerazione”. 1 Le moderne democrazie si fondano sulla partecipazione dei cittadini alla vita politica del paese ed è compito dell’informazione preparare l’audience ed agire da cane da guardia contro il potere. Le grandi rivoluzioni culturali, sociali e soprattutto tecnologiche degli ultimi decenni hanno ampliato le competenze necessarie al fine di comprendere la realtà e hanno moltiplicato le fonti disponibili per l’acquisizione delle notizie. Per questo motivo il ruolo del giornalista assume ancora più importanza come interprete della modernità e come guida nel mare magnum delle reti mediali. Per assolvere questo impegno la Costituzione italiana, entrata in vigore nel ’48, ha dedicato un articolo, il 21, alla libera manifestazione del pensiero. In particolare questo strumento legislativo chiarisce che: 1 Cass.civile, 20 febbraio 1995, n. 1827. 3

Anteprima della Tesi di Francesco Santucci

Anteprima della tesi: Il segreto professionale del giornalista: storia e casi di un diritto equivoco, Pagina 2

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Francesco Santucci Contatta »

Composta da 52 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1395 click dal 14/12/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.