La durata irragionevole del processo civile italiano

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 CAPITOLO 1 LE POSSIBILI CAUSE DELLA NON RAGIONEVOLE DURATA DEI PROCESSI § 1. Quadro generale È importante preliminarmente trattare quali sono le cause che conducono in Italia ad un‟eccessiva durata dei processi, per comprendere bene la complessità del problema. C‟è da precisare innanzitutto che si tratta di cause molteplici, che interagiscono tra loro, e che è possibile dividere in due categorie: cause esterne, sulle quali è necessario l‟impegno del Parlamento e del Governo, e cause interne, dove invece fondamentale è il compito degli operatori del diritto. Per quanto concerne le cause esterne, esse sono così individuabili:  L‟abuso del processo 6 . È la causa principale. Ed è una caratteristica tutta italiana, derivante dall‟eccessiva litigiosità del nostro popolo, anche per situazioni che potrebbero essere risolte in via amichevole o, nella peggiore delle ipotesi, con la procedura di conciliazione. Troppo spesso si ripresentano questioni che sono sempre le stesse, che però generano ogni volta orientamenti contraddittori, e quindi nuovo stimolo ad agire 6 Questa la locuzione utilizzata dalla Cassazione nelle ultime due Relazioni sull’amministrazione della Giustizia, consultabili sul sito www.governo.it.

Anteprima della Tesi di Manuela Salomone

Anteprima della tesi: La durata irragionevole del processo civile italiano, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Manuela Salomone Contatta »

Composta da 189 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2570 click dal 13/12/2012.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.