Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Digestione gastrica in vitro delle proteine di frumento

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Fig. 1 Fasi principali della digestione delle proteine 1.4 VALUTAZIONE DELLA DIGERIBILITA’ Le esigenze sempre maggiori di studiare le risposte dell’organismo umano all’introduzione dei diversi alimenti, hanno spinto allo sviluppo di sistemi in grado di simulare in maniera soddisfacente l’ambiente gastrointestinale dell’uomo, superando così i problemi legati all’etica e alla difficoltà delle analisi su volontari umani. Focalizzando l'attenzione sul valore proteico degli alimenti, esso corrisponde alla sua capacità di fornire la quantità di azoto e di amminoacidi necessaria ad assicurare la crescita e/o il mantenimento dell'organismo. Lo studio di questo parametro è estremamente complesso e procede per livelli di approssimazione successivi. In prima approssimazione è importante valutare il contenuto proteico. Alimenti con un contenuto proteico inferiore al 3 % (verdure ed ortaggi tranne poche eccezioni) non possono essere considerati fonti proteiche e, in linea di massima, approfondire lo studio risulterebbe di scarsa utilità. Per gli alimenti più ricchi, l'informazione sul contenuto in 12

Anteprima della Tesi di Santa Federica Passanisi

Anteprima della tesi: Digestione gastrica in vitro delle proteine di frumento, Pagina 6

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Agraria

Autore: Santa Federica Passanisi Contatta »

Composta da 77 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1965 click dal 30/01/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.