; Skip to content

Rappresentazioni di un’eroina ambigua: Giuditta nella Bibbia e in due componimenti medievali inglesi

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
culturally and stylistically. We have also given a more specific idea of how the Germanic Judith is defined by comparing both Judith and Ælfric’s homily to the main themes of Anglo-Saxon cultural and literary tradition. We have then tried to underline how, despite this premise, the medieval Judith will not be transformed into the prototypical Germanic hero herself: in fact, she will defeat the enemy because of her inextinguishable faith in her god, certainly not because of her exceptional personal skills. This is especially true of the poem, where Cooper reads Judith as a “passive agent of God, and not a brave warrior herself”, a sharp distinction from the homily, where the heroine is possibly “much more of an active participant” 1 . To prove this theory, we have chosen to analyse the syntax of a short sample from the homily and the poem named after Judith. Our purpose was to investigate whether the protagonist’s responsibility is overtly underlined or covertly hidden by the authors at a micro-linguistic level, and how much of the responsibility is given to the Christian God rather than to Judith herself. To this end we have provided a set of syntactical rules and then checked whether the theoretical structures were respected in our corpus and to what extent. The results of our dissertation answer the first question that we have raised, concerning which elements have preserved intact in the Anglo-Saxon Judith. We have achieved this by showing, first of all, that the late renditions of Judith’s story tend to ignore those elements which linked the protagonist to the tribal environment, either biblical or extra-biblical: of the aggressive misandry and military ability which distinguished the Judge Deborah, but also Anat, Artemis, and Athena, nothing is left except their most feminine traits, represented in Judith by her characterization as an ultra-mundane bride and maiden; instead, she receives a wisdom deeply connected to Christian precepts and her military acumen becomes surplus to requirements. After a short comparison between the use of pronouns in Judith (as it has emerged from our syntactical analysis) and Beowulf, it has become clear that this diminished warlike ability is constructed, more strongly in the poem than in the homily, to emphasize not only the prominent role of the Christian God, but also the heroism and the worth of the Bethulian people – who, in their Germanization, follow in the other biblical characters’ footsteps in being depicted as proper warriors – and, ultimately, heroic action itself. Secondly, we have found another series of elements which the Anglo-Saxon Judith shares with her biblical and extra-biblical female ancestors, in this case traceable in the homily only: they are those which we have seen belonged to figures such as the explicitly tempting Ištar, Medusa and heathen women in the Bible; as a consequence, in the homily Judith appears to be armed, aside from her magnificent beauty, with sheer lies only, having lost the narrow cleverness and the shrewd speech of religious biblical heroines. Nonetheless, this characterization demonstrates how the homily does not detach Judith from her original counterpart, describing her in terms of imperfect and human weakness rather than as a flat model of chastity. On the contrary, in the poem, the only reference to her beauty and sensual power consists in the hapax ælfscinu “of elfin beauty”, which, however, rests more on her inner beauty than on the exterior, thus making the case for the traditional patristic exegesis of Judith as an ethereal source of inspiration. 1 Both quotes are from Cooper, 2010, p. 183. 4
Anteprima della tesi: Rappresentazioni di un’eroina ambigua: Giuditta nella Bibbia e in due componimenti medievali inglesi, Pagina 3

Preview dalla tesi:

Rappresentazioni di un’eroina ambigua: Giuditta nella Bibbia e in due componimenti medievali inglesi

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Sara Castellino
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e culture moderne
  Relatore: Maria Elena Ruggerini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 175

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

filologia
sintassi
paganesimo
esegesi
anglosassone
poema
giuditta
omelia
ælfric
figure bibliche femminili

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi