; Skip to content

Rappresentazioni di un’eroina ambigua: Giuditta nella Bibbia e in due componimenti medievali inglesi

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE La spada che cala sul collo del comandante assiro Oloferne con tutta la sua tremenda forza è, nel Libro veterotestamentario del II secolo a.C., efficace simbolo della religione ebraica, rappresentata nel suo sforzo di estirpare, una volta per tutte, la grave minaccia costituita dalle religioni pagane dei popoli invasori. Nel racconto, l’arma è brandita da una giovane donna, finemente abbigliata, nell’atto di trucidare il capo dei temuti Assiri prima che questi possano espugnare il villaggio dal quale ella proviene – esso è posto nelle vicinanze dell’accampamento nemico, dove la scena si svolge – così da prevenire l’attuazione del tremendo piano di conquista della terra e dei Cieli, ordito dal loro comandante supremo Nabucodonosor. Il contrasto tra la violenza del colpo inferto e le seducenti fattezze del corpo – il debole corpo di una donna – da cui tale colpo parte non solo crea una forte e accattivante immagine narrativa, ma è anche, e soprattutto, il fondamento di ogni esegesi del Libro di Giuditta, lo snodo che stabilisce irrevocabilmente la chiave di lettura della controversa vicenda. Esso è anche il punto di partenza del presente lavoro, nel quale ci si propone di indagare le trasformazioni cui il personaggio di Giuditta è andato incontro nel corso dei secoli, dalla sua comparsa in area semitica fino a giungere alle due opere anglosassoni dedicate alla sua straordinaria vicenda – il componimento di un anonimo poeta e l’omelia dell’abate Ælfric 2 , databili entrambe all’XI secolo – con il proposito di dar ragione del motivo per cui, ancora in epoca medievale, il Libro biblico di Giuditta fosse considerato esemplare e tale da essere adatto a veicolare gli intenti dei due autori. In particolare, è nostro proposito esplicitare le profonde connessioni esistenti fra le tre opere, analizzando i legami tra i due contesti storici, culturali e letterari – quello biblico e quello anglosassone – cui esse appartengono, nonché verificare quali elementi si siano mantenuti intatti, nelle versioni tarde della vicenda, rispetto alla matrice, e quali siano invece stati piegati alle necessità dei suoi divulgatori anglosassoni. A tale scopo, nel primo capitolo viene fornita una rassegna delle caratteristiche della protagonista della vicenda, così come esse appaiono emergere non dal testo originale, ma dalle influenze religioso-letterarie che il suo autore sembra subire nella stesura dell’opera, a partire dalle indicazioni desumibili dallo studio di Benedikt Otzen 3 ; affronteremo quindi le connessioni tra Giuditta e le divinità ugaritiche, assire e greche, soffermandoci anche su quegli aspetti della vicenda che sembrano connetterla alle fonti elleniche extra-religiose, quali le cronache di Erodoto e il romanzo erotico. Da tali raffronti ricaveremo una caratterizzazione di Giuditta piuttosto ampia: da una parte, essi la restituiscono figura sapiente, divinamente eletta e pienamente confacente al ruolo di sposa celeste che ella, come vedremo, è chiamata a rivestire ufficialmente; dall’altra, da essi emerge il ritratto di un’empia seduttrice, oltre che, con un rovesciamento dei generi, quello di una donna cacciatrice, guerriera salvifica e capo militare. Tale contraddittorio ritratto viene confermato dal raffronto con quei personaggi e quelle vicende che affiancano Giuditta nell’Antico Testamento 4 , dai Libri che compongono il 2 Nella nostra trattazione ci riferiremo ai testi contenuti rispettivamente in S. D. Lee (ed.), 1999 (http://users.ox.ac.uk/~stuart/kings/main.htm), e M. Griffith (ed.), 1997. 3 B. Otzen, 2002. 4 La versione della Bibbia cui ci rifacciamo, all’interno della nostra ricerca, è quella della CEI (2008). 6
Anteprima della tesi: Rappresentazioni di un’eroina ambigua: Giuditta nella Bibbia e in due componimenti medievali inglesi, Pagina 5

Preview dalla tesi:

Rappresentazioni di un’eroina ambigua: Giuditta nella Bibbia e in due componimenti medievali inglesi

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Sara Castellino
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e culture moderne
  Relatore: Maria Elena Ruggerini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 175

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

filologia
sintassi
paganesimo
esegesi
anglosassone
poema
giuditta
omelia
ælfric
figure bibliche femminili

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi