; Skip to content

La rappresentazione della Spagna nel cinema contemporaneo: aspetti estetici, semiotici ed economici

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
16 In questi casi si nota un cambio di registro contenutistico. Si ritorna, infatti, ad esaminare la realtà, intesa questa volta come memoria storica e compensata da un alone di leggenda e di esotico. Inoltre, iniziano le prime contaminazioni tra il cinema e le altre discipline, per esempio il teatro. Nel 1928 Ernesto Giménez Caballero e Luis Buñuel fondano a Madrid il primo cine-club. Allora era Madrid il primo centro industriale, con 44 titoli su 58 prodotti. Il dramma rurale La aldea maldita (1929) di Florián Rey diviene un successo anche a Parigi, dove, allo stesso tempo, Luis Buñuel y Salvador Dalí, esponenti del cinema francese surrealista, presentano la prima di Un chien andalou. Tale opera è considerata uno dei film d’avanguardia più noti del periodo in questione. 1.1.3. L’avvento del sonoro e della Repubblica (1930-1936) Arriviamo finalmente alla comparsa del sonoro negli anni ’30. Nel febbraio del ’30, infatti, esce El misterio de la Puerta del Sol di Francisco Elías, il primo film sonoro parlato in castigliano. In questo periodo l’attività cinematografica è strettamente legata ad un tipo di letteratura definita Costumbrista (ovvero di costume), il che esalta il carattere folcloristico che contraddistingue la Spagna ancora oggi. Il Costumbrismo, infatti, si mantiene nei suoi tratti folklorici per lungo tempo e viene esaltato soprattutto dalla cultura della dittatura, che rivendica un’immagine del Paese cosiddetta Canì, caratterizzata cioè dai tipici caratteri che poi vengono esportati nel mondo (come la Spagna dei toreri o del flamenco, di cui parlerò nel prossimo capitolo). Nel 1931 assistiamo al primo duro colpo per la produzione cinematografica spagnola: l'arrivo delle produzioni estere, grazie proprio al sonoro, abbatte in maniera allarmante la produzione nazionale, che si riduce ad un unico titolo realizzato in un anno. Nello stesso anno, le elezioni amministrative del 14 aprile segnano la nascita della Seconda Repubblica, a seguito della quale l’allora re Alfonso XIII abbandona la Spagna. Tuttavia, rimedio è presto fatto. L’anno successivo, Manuel Casanova fonda a Valencia la Compañía Industrial Film Española S.A. (meglio conosciuta come CIFESA), che si rivelerà continui tra palcoscenico e platea. È una forma d'arte popolare che ha interessato compositori e scrittori come Lope de Vega, Pedro Calderón de la Barca e Juan Hildago.
Anteprima della tesi: La rappresentazione della Spagna nel cinema contemporaneo: aspetti estetici, semiotici ed economici, Pagina 10

Preview dalla tesi:

La rappresentazione della Spagna nel cinema contemporaneo: aspetti estetici, semiotici ed economici

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alice Margherita Giulia Bettineschi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2009-10
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Interfacoltà Economia/Lettere e Filosofia
  Corso: Gestione dei Beni Artistici e Culturali
  Relatore: Ruggero Eugeni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 333

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

erasmus
cinema
spagna
woody allen
cineturismo
vicky,cristina,barcelona
la nona porta
l'appartamento spagnolo
manuale d'amore 2
il ciclone

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi