; Skip to content

Fixed Income Performance Attribution

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
VI Nonostante in via teorica l’ effetto di una variazione del rischio di credito sia secondario a quello del movimento della curva di riferimento, soprattutto per i bonds investment- grade, in un ambito di crisi debitoria, come quella attuale in eurozona, esso assume una notevole importanza, tanto da comportare una superiore o inferiore performance dei portafogli rispetto ai benchmarks. Anche per il credit spread, esiste una pluralità di indicatori: dal semplice G_spread, fino all’ Asset Swap Spread, passando attraverso gli option-adjusted spreads e i credit default swap spreads. In un orizzonte temporale di medio termine, i premi per il rischio nei mercati obbligazionari si muovono all’ unisono con quelli dei mercati derivati, ma se si accorcia l’ intervallo di misurazione, possono manifestarsi differenze non trascurabili. Poiché la fixed income performance attribution è preferibilmente eseguibile su un orizzonte giornaliero, si è scartata la via degli strumenti derivati, almeno per i credit spreads governativi, e si è concluso che le migliori metodologie consistono negli Z_spreads o direttamente nei tassi spot impliciti nelle curve associate ai Paesi. Questi parametri sono a loro volta presi in considerazione da un manager per la formulazione delle proprie strategie. Il processo di investimento, allora, può riferirsi ad un approccio top-down, nel quale da decisioni concernenti parametri macro-economici (currency e overall duration) si passa a scelte via via più specifiche, come il posizionamento sulla curva, l’ allocazione del portafoglio tra Paesi, settori ed emittenti. In direzione opposta invece va l’ approccio bottom-up, incentrato sull’ attività di bond- picking. Per gli ultimi passaggi del processo, la peculiarità dei titoli a reddito fisso, rispetto agli altri strumenti finanziari, implica non solo l’ attribuzione del peso a ciascun gruppo, ma anche il livello di duration. Si parlerà pertanto di contributions to duration, (il prodotto tra il peso e la duration) che sommate, forniscono proprio la duration totale. Di pari passo al processo di investimento implementato, il sistema di performance attribution valuta tutte le decisioni prese dal management e le associa ad una parte dell’ extra-rendimento. Conseguentemente, sia per la pluralità delle strategie di investimento, sia per le differenti metodologie utilizzate per la misurazione dei rendimenti, esistono vari modelli di performance attribution. Come si è affermato, il modello di Brinson è sicuramente quello più utilizzato per la valutazione dei fondi. Questo però presenta gravi limitazioni, soprattutto per il fatto che non tiene conto di alcune fonti di rendimento dei titoli di debito, come l’ effetto del passaggio del tempo, e non considera nemmeno l’ impatto di alcune decisioni prese dal manager, ad esempio la overall duration e il posizionamento sulla yield curve. Per ovviare a queste problematiche, sono state sviluppate numerose metodologie alternative. In questa tesi, vengono cronologicamente elencate, partendo da quella di Wagner&Tito del 1977, fino alla recente elaborazione di Daul, Sharp e Sørensen. Alcune rimangono fedeli allo standard azionario, mentre altre se ne discostano soffermandosi principalmente sugli effetti della variazione dei tassi di interesse.
Anteprima della tesi: Fixed Income Performance Attribution, Pagina 3

Preview dalla tesi:

Fixed Income Performance Attribution

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Federico Bertolini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze dell'economia
  Relatore: Barbara Alemanni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 170

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

riskmetrics
bonds
credit spread
investment process
yield curve
euro debt crisis
key-rate durations
cash flow mapping
contribution to duration
top-down bottom-up

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi