Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione delle risorse idriche in Tanzania

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione di Dodoma. Lo scopo dello studio e di analizzare quanto la realt a si disco- sti dalle indicazioni delle policy e quali azioni possono essere promosse per migliorare la sostenibilit a degli schemi idrici. Il primo capitolo presenta tre possibili approcci proposti dai ricercatori Lein e Tagseth per la gestione delle risorse idriche che schematizzano gli orientamenti che una politica idrica pu o assumere, a seconda di quale attore (stato, mercato o comunit a) giochi un ruolo predominante. Successivamente, si analizza come questi approcci siano coesistenti nella storia delle politiche idriche tanzaniane. L’analisi dei testi legislativi della National Water Policy e dei suoi emedamenti ha permesso di identicare chiaramente le lacune presenti a livello governativo e comprendere pi u a fondo i problemi presenti nei villaggi. Nel secondo capitolo, invece, ho approfondito un aspetto che pu o denirsi centrale nelle politiche tanzaniane degli ultimi anni: la decentralizzazione. Come anticipato, la National Water Policy del 2002, prevede una ge- stione delle risorse idriche a livello communitario, attraverso l’istituzione di Water User Association (WUA), elette dalla comunit a di villaggio e preposte all’amministrazione delle fonti d’acqua presenti in esso. Il settore idrico ha risentito particolarmente di questo cambio di strate- gia: il passaggio da una gestione centralizzata ad una su base comunitaria e avvenuto in pochi anni e questo ha provocato non poche dicolt a nella gestione delle risorse. Nella prima parte del capitolo ho analizzato nel dettaglio le norme che re- golano la creazione e l’operato di una WUA, ponendo l’accento sulle relazioni che intercorrono tra i diversi attori coinvolti. Nella seconda parte, invece, ho approfondito due aspetti della motivazio- ne alla base della scelta di lasciare alla comunit a la gestione delle risorse del territorio: l’approccio partecipativo e la necessit a di instaurare un processo di capacity building. Negli ultimi due capitoli, inne, sono presentati i risultati del lavoro di 13

Anteprima della Tesi di Manuela Ciarrocchi

Anteprima della tesi: La gestione delle risorse idriche in Tanzania, Pagina 8

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Manuela Ciarrocchi Contatta »

Composta da 111 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1311 click dal 19/04/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.