Utilizzo dei pannelli prefabbricati portanti nell'edilizia residenziale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 Prefabbricazione Capitolo 3 Prefabbricazione La prefabbricazione di strutture in calcestruzzo armato consiste nella produzione dei manufatti un uno stabilimento di produzione, anche lontano dalla sede dell’opera, e del loro assemblaggio in cantiere. La realizzazione di elementi prefabbricati in calcestruzzo armato è legata a vari aspetti, come la velocità di realizzazione, la possibilità di un elevato controllo della produzione in stabilimento, le elevate prestazioni del materiale ed i vantaggi economici in presenza di elementi ripetitivi all’interno della struttura. Tuttavia, lo sviluppo della simica, avvenuto intorno agli anni ’90, e recenti terremoti, hanno mostrato i limiti di questa tipologia di strutture. La principale lacuna è la limitata conoscenza delle sue prestazioni proprio sotto l’effetto di eventi sismici, tanto da aumentare un senso di diffidenza nei suoi confronti, non giustificata dopo alcuni eventi anche di forte intensità. Infatti, all’origine dei problemi riscontrati nella deficitaria risposta sismica delle strutture esistenti (prevalentemente edifici industriali) si possono individuare non tanto i limiti intrinseci del “prefabbricato“, ma piuttosto sostanziali carenze in fase progettuale e/o realizzativa, come l’utilizzo di dettagli costruttivi inadeguati, alla scelta di schemi strutturali inappropriati o assenza di una corretta progettazione sismica. Ad esempio, gli eventi sismici che hanno colpito la Grecia (Atene, 1999) la Turchia (Izmit – Kocaeli, 1999) e L’Aquila (6 aprile 2009) hanno evidenziato l’elevata vulnerabilità di edifici industriali in prefabbricato, realizzati perlopiù con schemi isostatici a mensola o a pendolo inverso, in cui gli elementi trave sono semplicemente appoggiati, o incernierati alla sommità dei pilastri. L’assenza di uno schema a telaio comporta inevitabilmente una notevole deformabilità del sistema, con potenziale danneggiamento di parti strutturali e non strutturali interne ed esterne. Inadeguate lunghezze d’appoggio delle travi e la

Anteprima della Tesi di Giacomo Salerno

Anteprima della tesi: Utilizzo dei pannelli prefabbricati portanti nell'edilizia residenziale, Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Giacomo Salerno Contatta »

Composta da 102 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1947 click dal 10/05/2013.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.