Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Legge elettorale: analisi dell'Italicum e prospettive di comparazione con altri stati occidentali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

descrivere anche quello che potremmo definire il tertium genus tra le due, cioè il sistema misto, modello emerso in anni relativamente recenti. Nello stesso capitolo ho proceduto ad una descrizione delle esperienze di altri paesi occidentali, provando a mettere in evidenza, dopo una loro descrizione, luci ed ombre di ciascun sistema, tenendo in considerazione che si tratta di paesi, comunque, spesso con forma di governo diversa dalla nostra. Il secondo capitolo è specificamente dedicato al caso italiano: ponendomi in una prospettiva storica nei confronti della questione, ho evidenziato come, a partire dal momento dell'Unità d'Italia e fino alla legge 6 maggio 2015 n.52, si siano succedute nel corso degli anni diverse leggi elettorali, anche ispirate a logiche molto diverse, privilegiando, a seconda dei casi e delle contingenze politiche del momento, una "famiglia" rispetto ad un'altra. Di seguito, nel capitolo terzo, ho analizzato approfonditamente la legge che attualmente regola il nostro sistema elettorale, la legge n.52/2015, cd "Italicum", partendo da un excursus su tutti i motivi che hanno reso urgente e necessaria una riforma del vecchio "Porcellum", non da ultima, non fosse bastata già la scarsissima governabilità, la sentenza 1/2014 della Corte Costituzionale, che ha reso improcrastinabile l'attenzione politico-governativa sulle modalità di elezione dei rappresentanti, a seguito della declaratoria di incostituzionalità sulle disposizioni del "Porcellum" stesso, portandomi poi sulla descrizione della nuova legge ed il suo rapporto con la Costituzione e la sentenza 1/2014 stessa, cercando di capire, quantomeno in linea teorica ed aspettando la prova dei fatti nel momento di nuove elezioni legislative, se sia in grado davvero di assicurare la governabilità come vorrebbero i suoi autori. 6

Anteprima della Tesi di Gianmarco Agostini

Anteprima della tesi: Legge elettorale: analisi dell'Italicum e prospettive di comparazione con altri stati occidentali, Pagina 3

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Gianmarco Agostini Contatta »

Composta da 138 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1300 click dal 19/10/2016.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.