Skip to content

Notre-Dame de Paris: oltre il musical

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
10 Oz in “The Wizard And I”: una volta entrata nella cerchia del Mago tutta la città non avrà altra scelta se non di rispettarla e nessuno più potrà giudicarla o discriminarla solo per il colore verde della sua pelle. La I want song segna l’inizio di un viaggio concettuale del protagonista che – se ben concepito e ricco di azione – saprà ben accontentare gli spettatori. 3. “Conditional love song” In un musical – generalmente dopo che il protagonista ha esternato i propri sogni e le proprie speranze – vi è spesso un momento dove viene espresso un interesse amoroso o di tipo sentimentale. Il brano che esprime questi sentimenti è convenzionalmente chiamato “conditional love song” e deve il suo nome al brano “If I Loved You’ tratto da Carousel 14 di Richard Rodgers e Oscar Hammerstein, in cui si assiste ad una dichiarazione d’amore non convenzionale di Julie a Billy. In questo caso la conditional love coincide con la I want song: l’aspirazione di Julie è sposare Billy ed entrare a far parte della sua compagnia itinerante. Nonostante Hammerstein non sia stato il primo a scrivere una conditional love song, si deve certamente a lui l’aver trasformato delle scene di puro intrattenimento in qualcosa di più profondo e toccante. Esistono due tipi di conditional love song. Da una parte si hanno brani come “If I Loved You”, che esprimono incertezza ma al tempo stesso un forte desiderio; dall’altra, brani come “I’ll Know” da Guys And Dolls 15 sono l’emblema della fermezza morale, in cui però non l’assistente del grande Mago di Oz. Glinda e Elphaba si ritrovano a dividere la stanza e tra di loro è subito attrito. Le due ragazze si appacificano quando Glinda scopre che Elphaba ha convinto Madame Morrible a farla entrare nella classe di Stregoneria come ringraziamento per aver combinato un appuntamento galante per sua sorella Nessarose e così Glinda promette di aiutare Elphaba a diventare popolare. Grazie ai suoi straordinari poteri, Elphaba viene invitata dal Mago di Oz ad Emerald City, portando con se la sua amica Glinda; le due incontrano il Mago ma scoprono presto che in realtà non possiede alcun potere e che intende sfruttare i poteri di Elphaba per i propri scopi. Lei si rifiuta di collaborare e scappa, procurandosi l’ingiusta nomea di “Strega Malvagia dell’Ovest”, mentre Glinda decide di rimanere al fianco del Mago. Nel frattempo Nessarose è diventata governatrice della terra dell’Est e conosciuta come “Malvagia Strega dell’Est” per tenere prigioniero l’uomo di cui è innamorata; non trovando conforto in lei, Elphaba lancia un incantesimo sulle scarpette rosse della sorella, permettendole di acquisire l’uso delle gambe. Quando il ragazzo cerca di scappare, Nessa tenta di ucciderlo e così Elphaba è costretta a trasformarlo in uomo di latta per salvarlo. Tornata dal Mago per liberare i suoi prigionieri, viene incastrata da Madame Morrible, che insieme ad Oz, scatena un cliclone che porta con sé una casa del Kansas. Sentendo che sua sorella è in pericolo, Elphaba corre in suo aiuto ma scopre che la casa è già precipitata su Nessa, uccidendola. Glinda regala a Dorothy le scarpette rosse di Nessa e dopo, uno scontro tra Glinda e Elphaba, si rendono conto che la strega dell’Ovest è ricercata dalle guardie di Oz. Glinda decide di aiutarla, ma Dorothy getta dell’acqua addosso a Elphaba, che si scioglie tra grida strazianti. Il piano di fuga di Elphaba ha funzionato e può finalmente scappare dalla terra di Oz con Fyero – con il quale era nata una storia d’amore – che nel frattempo era diventato uno Spaventapasseri. 14 Carousel, musical in due atti, musiche di Richard Rodgers, libretto e testi di Oscar Hammerstein II (19 aprile 1945, Majestic Theatre, New York). Sul finire dell’Ottocento nel Maine, Julie Jordan – una giovane e ingenua operaia – si innamora di Billy Bigalow, affascinante e malizioso giostraio di uno spettacolo itinerante. Billy lascia il suo impiego per sposare Julie, approfittando della disponibilità di una parente di lei, la zia Nettie. Non un lavoratore diligente né un marito modello, l’uomo cambia atteggiamento non appena scopre che Julie è in attesa di un figlio. Per assicurarsi il mantenimento della sua famiglia, Billy rimane invischiato in giri loschi con un teppista del luogo – un certo Jigger Craigin – al quale è costretto ad unirsi per compiere una rapina ma rimane ucciso durante la fuga. Dall’alto, Billy osserva la sua famiglia: la bella Louise, sua figlia, viene evitata dai suoi coetanei a causa della reputazione di suo padre. Per rimediare al male che le ha fatto, Billy viene autorizzato a tornare per un giorno sulla terra, dove le ispirerà nuova fiducia in modo che anche le persone che la circondano siano indotte ad aprirle il loro cuore. Una volta compiuta la missione, Billy torna ad assistere Julie e Louise dall’alto. 15 Bulli e Pupe (Guys And Dolls), musical in due atti, musica e testi di Frank Loesser, libretto di Jo Swerling e Abe Burrows (24 novembre 1950, Richard Rodgers Theatre, New York). Il giocatore d’azzardo Nathan Detroit cerca un luogo dove organizzare una bisca clandestina e – nonostante le pressioni intimidatorie della polizia – lo trova nella cantina dell’ Hotel Baltimore ma sotto cauzione di 1.000 dollari. Per ottenere la somma richiesta, Nathan coinvolge un altro scommettitore incallito – Sky Masterson –
Anteprima della tesi: Notre-Dame de Paris: oltre il musical, Pagina 8

Preview dalla tesi:

Notre-Dame de Paris: oltre il musical

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Donatella Boschetti
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Accademia Costume & Moda
  Facoltà: Design e Arti
  Corso: Costume e Moda
  Relatore: Lina Vito
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 142

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

teatro
cinema
broadway
musical
hollywood
costume
il gobbo di notre dame
victor hugo
notre dame de paris
riccardo cocciante

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi