Skip to content

The evolution of Islamic Finance. The case of Turkey

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
16 black economy and organized crime. Turkey offers a good economic reference point in the Mediterranean context, especially concerning the evolution of both its domestic and foreign economic policies, compared to the last thirty years. Nonetheless Turkish growth remains strictly interconnected with its economic partners. During the last nine years the average annual growth rate remained stable at 5.2% which has placed Turkey 18 th in the rating of the world’s best economies and 7 th in Europe. Following the last statics provided by ISPAT  (Investment Support and Promotion Agency of Turkey) in 2012 Turkey reached 12 th place for direct foreign investment with € 110 billion invested. During the last ten years Turkey has scheduled its political economy on a “soft landing” programme to “counteract some of its chronic diseases, including a current accounts deficit (at the unsustainable threshold of circa 10% of GDP at the end of 2011), and a dangerously high 10.45% inflation rate in 2011” 18 . Although, in 2012, the Turkish government approved investment incentives as a reaction against energy and energy production dependence which is mostly financed by foreign investment with short-term projects. This kind of political economy orientation will make the government able to redirect those foreign investments into the technologic area of local production and on export productivity for the international market. In recent years structural reforms have been made, especially in relation to the labour market but “more in particular [with] the main factors of internal vulnerability and high levels of inflation (which, began to drop from May 2012 and settled at 6.1% in December last year, the best result in the last 40 years). As regards the labour market, unemployment closed at 10.1% in 2012” 19 . According to the International Monetary Fund (IMF), since 1999, in the macro-economic sphere, Turkey has adopted some recovery measures to improve its export internationally. But, except for the years 2008/2009 and 2012, when Turkish GDP registered at only 2,2%, we can say that the newest Turkish productive model has been successful. It was focused on more exports, research and growth programmes for Turkish enterprises; more transparency for the Public Administration and education and justice were improved with an eye to EU membership. Finally the goal of this process was to better the regional development inside Turkey. “A slowdown was already 'partly envisaged in the Medium Term Programme 2012- 2014, in which the Turkish government has been identifying strategies along which Turkey will have to move in this three-year period, focusing on the need for policies to support employment, financial discipline, [the] stimulation of domestic savings, [all of] which fight the excessive foreign deficit and ensure greater macroeconomic stability” 20 . 18 Italian Embassy-Turkey in collaboration with ICE, Summary Tab of Turkey, April 2013, p.6 19 Italian Embassy-Turkey op. cit. p.6 20 Italian Embassy-Turkey op. cit. p.6  Globally active, ISPAT operates with a network of local consultants in Belgium, Canada, China, France, Germany, India, Italy, Japan, Luxembourg, Saudi Arabia, Spain, Gulf States (Bahrain, Kuwait, Oman, Qatar and United Arab Emirates), Russian Federation, United Kingdom, United States and South Korea, providing a wide range of services to investors through a holistic approach and assisting them in achieving optimum results in Turkey. The professional team ISPAT is able to provide assistance to investors in Arabic, Chinese, English, French, German, Italian, Japanese, Korean,
Anteprima della tesi: The evolution of Islamic Finance. The case of Turkey, Pagina 6

Preview dalla tesi:

The evolution of Islamic Finance. The case of Turkey

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gabriele Mammì
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Relazioni Internazionali
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Pierluigi Montalbano
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 104

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

turchia
start up
internazionalizzazione
investimenti esteri
islamic finance
internationalization
finanziamenti alle imprese
foreign investment
sme pmi
finanziamenti islamici

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi