Skip to content

Il Selfie: strutture e dinamiche psico-sociali. Il paradosso comunicativo dell'immagine dell'io

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
14 pre fe rita singola rme nte . Una proba bile inte rpre ta z ione può e sse re da ta da l fa tto c he , te nde nz ia lme nte , le pe rsone prope nse a sottostima rsi, in suc c e ssi e c ompe te nz e , qua ndo sono a tte a fa rsi Se lfie (non c ome me z z o pe r a uto-pre se nta rsi) non possono tra rne profitto, quindi vi a ssoc ia no e moz ioni ne ga tive . Fa re un Se lfie ine vita bilme nte pone l’a tte nz ione su se ste ssi, c osa c he è in c ontra ddiz ione c on l’a uto-pre se nta z ione . C iò nonosta nte pe r la ma ggiora nz a fa re uso di stra te gie popola ri di a uto-promoz ione e a uto-rive la z ione , i Se lfie offrono un ottimo me z z o pe r le stra te gie di a uto-pre se nta z ione e pe r sillogismo a ssoc ia te a d e moz ioni positive . In que sto punto, i ric e rc a tori, ha nno posto c ome a rgome nto di disc ussione , qua nto sia importa nte il Se lfie pe r la funz ione di auto- promozione (a ge ndo sui propri punti forz a , sulle proprie a bilità e sui propri risulta ti: fa rsi un Se lfie e posta rlo su Fa c e book c on la c orona d’a lloro c on die tro la propria unive rsità , promuove il ra ggiungime nto di un proprio tra gua rdo). Pe r que sti motivi lo sc he ma de ll’ auto-pre se ntazione dive nta c ruc ia le pe r c ompre nde re il va lore de i Se lfie : sono “auto-foc alizzati” pe r e sprime e c omunic a re e moz ioni a gli a ltri. C omunque non pa rlia mo solo de l sé e de lla norma le c omunic a z ione me dia tic a , infa tti que llo c he vie ne a ffronta to è un a ltro a spe tto de ll ’Io , que llo de lla auto-riv e lazione , pe r gua da gna re simpa tia , ne l se nso di auto-pre se ntazione stra te gic a . C osì giungia mo a l se c ondo paradosso : pa rte ndo da l pre supposto c he c hi si fa c e va un Se lfie , ne l fa rli, se gna la va un a tte ggia me nto de l tutto positivo sulle proba bili c onse gue nz e sull’a ve rlo e ffe ttua to, c uriosa me nte , da i da ti e mpiric i ra c c olti, le c onse gue nz e ne ga tive più ovvie , stima te da gli ste ssi pa rte c ipa nti, e ra no que lle de lla minac c ia de ll’autostima (a d e se mpio la fre que nz a de i fe e d-ba c k positivi di Fa c e book) e de l mondo illusorio : qui si propone il te rmine di auto-sc e ne ggiatura . R igua rdo inve c e a lla ra c c olta de i giudiz i sui propri e a ltrui Se lfie , diffe re nz ia ti pe r c inque c a te gorie : autoironia, aute ntic ità e auto-pre se ntazione , div e rtime nto e v ariabilità situazionale , i risulta ti sono sta ti già que lli a tte si (e tornia mo a l primo pa ra dosso): dimostra ndo una re azione più simpatic a sui propri Se lfie e più c ritic a su que lla de gli altri : a d e se mpio il 40% ha a ffe rma to di a ve r insc e na to a utoironia pe r i propri Se lfie , ma solo il 13% lo ha ric onosc iuto, a lla va luta z ione di que lli a ltrui. In c onc lusione le dic hia ra z ioni de i Se lfie propri e d a ltrui sugge risc ono un a tte ggia me nto dista nz ia to ve rso i Se lfie , dove “Gli A ltri” a ppa iono c ome i ve ri a ma nti de i Se lfie . Que sta dissona nz a ovvia me nte può e sse re ridotta , minimiz z a ndo le pa rti na rc isistic he de l Se lfie , pe r pe rc e pirlo c on a utoironia o a ute ntic he intuiz ioni de lla propria vita , da to c he gli e ffe tti di pe rc e z ioni e rra te sono molti e i bisogni di giustific a z ione inte rna e d e ste rna non possono e sse re c omple ta me nte se pa ra ti. Il te rzo paradosso in que stione , infine , è c he la pra tic a de l Se lfie vie ne vista c ome c omple ssa e c onflittua le c on a c c ordo me no ge ne ra le rispe tto a ll'a mpia diffusione de i Se lfie ne i soc ia l me dia . Fa c e ndo un qua dro ge ne ra le una pa rte c onside re vole de i pa rte c ipa nti si fa c e va re gola rme nte Se lfie , dimostra ndo dive rsi live lli di positività , la qua le diffe riva in ba se a lla stra te gia di a uto-pre se nta z ione utiliz z a ta individua lme nte . In line a c on le a spe tta tive spe ra te de ll'e spe rime nto, c hi utiliz z a va stra te gie di a uto-promoz ione e di a uto-divulga z ione ne ll'a uto-pre se nta z ione , e ra no più a ppa ssiona ti di Se lfie . In pa ra lle lo a ltri a spe tti positivi c ome l ' indipe nde nza, il signific ato e la re lazione (già a ssoda te c ome c onse gue nz e positive , in uno studio fa tto pre c e de nte me nte ) sono sta ti ric onosc iuti c ome c onse gue nz e positive , ma solo da una pic c ola pa rte de l c a mpione pre so in e sa me (8-14%), e il re sta nte c a mpione ha imputa to un a c c ordo ma ggiore (62-67%) a lle pote nz ia li c onse gue nz e ne ga tive de i Se lfie , rima nda ndo c osì a i c onc e tti di mondo illusorio e a lla mina c c ia de l'a utostima , di c ui prima si e ra disc usso. Que sta visione pre c isa me nte ne ga tiva sui Se lfie è prose guita c on la sc ope rta c he la stra gra nde ma ggiora nz a (82%) ha dic hia ra to c he vorre bbe ve de re più foto a de sc a pito de i Se lfie , sui Soc ia l Me dia : tutta via la ge nte di tutto il mondo fa miglia ia di Se lfie dura nte il giorno. Inoltre i Se lfie de gli a ltri e ra no
Anteprima della tesi: Il Selfie: strutture e dinamiche psico-sociali. Il paradosso comunicativo dell'immagine dell'io, Pagina 4

Preview dalla tesi:

Il Selfie: strutture e dinamiche psico-sociali. Il paradosso comunicativo dell'immagine dell'io

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Pensato
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Scienze della Comunicazione e dell'Economia
  Corso: Comunicazione e Marketing
  Relatore: Federico Montanari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 64

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

comunicazione
semiotica
robotica
paradosso
io
processo mediatico
selfie
millennial
siamo unici
selficity

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi