Skip to content

Joel Schumacher: Un Regista, Mille Storie

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 cato al cinema, ma mi feci l’idea che quello che succedeva in quei film non l’avevo mai visto prima. Davano l’idea che i film di Hol- lywood non riuscivano a lasciarti la magia dentro”. Nel 1948, a nove anni, Schumacher compra un libro sulle mario- nette e comincia a costruire dei piccoli set dove far agire i suoi pu- pazzi, accompagnati dalla musica di un fonografo. I costumi li dise- gna lui. La giovinezza è dura per il regista. Per poter sostenere e- conomicamente la famiglia, la madre è costretta a lavorare sei giorni e tre notti la settimana, lasciando a lungo il figlio da solo. Negli anni ‘50, i due si trasferiscono a Miami. Sono gli anni della te- levisione. Nelle sale, i film in Cinemascope e Technicolor competo- no con le trasmissioni televisive. Schumacher è troppo povero per avere una televisione e così passa il suo tempo al cinema. “Tutti volevano vedere La tunica 19 , ed io non riuscivo a convincere nes- suno dei miei amici ad andare a vedere un piccolo film straniero in bianco e nero con i sottotitoli. Ma ricordo Ladri di biciclette 20 e il do- lore di Anna Magnani in Roma città aperta 21 . Di sicuro tutto quello ebbe un certo impatto su di me 22 . I registi che mi influenzarono di più furono Elia Kazan, certamente John Ford, Alfred Hitchcock, King Vidor, Henry Hathaway e Fritz Lang 23 . Certo, ero giovane e non conoscevo i loro nomi quando vidi i loro film la prima volta, ma ciò non toglie che le loro opere influenzarono il modo in cui io co- minciai a vedere le cose e a fare il mio lavoro molti anni più tardi. Comunque fu Billy Wilder la persona più influente; era il mio idolo. Era grande in così tanti generi diversi ed i suoi film si distinguevano sempre da quelli degli altri registi” 24 . 19 La tunica (The robe, USA, 1953) di Henry Koster, con Richard Burton, è il primo film della storia del cinema in Cinemascope (in cui l’immagine è larga due volte e mezza quanto è alta). 20 Ladri di biciclette (ITA, 1948) di Vittorio De Sica. 21 Roma, città aperta (ITA, 1945) di Roberto Rossellini. 22 Gli anni del dopoguerra vedono lo sviluppo e l’espansione (anche oltreoceano) del cinema neorealista italiano. Registi come Fellini, Rossellini e De Sica e attori come Marcello Mastroianni, Sofia Loren e Anna Magnani vengono conosciuti anche dal pubblico americano. Per un approfondimento sul cinema italiano neorealista si rimanda al volume di GIOVANNA GASPARINI, Neorealismo italiano, Mursia, Milano, 2000. 23 I registi citati da Schumacher vantano una filmografia enorme. Citerò qui di seguito, per ogni regista, i film più famosi degli anni cinquanta: Elia Kazan (Fronte del porto, On the waterfront, USA 1954, e La valle dell’Eden, East of Eden, USA 1955), John Ford (Rio Bravo, Rio Bravo, USA 1950; Sentieri sel- vaggi, The searchers, USA 1956), Alfred Hitchcock (La finestra sul cortile, Rear window, USA 1954; La donna che visse due volte, Vertigo, USA 1958), King Vidor (Guerra e pace, It. 1955; Salomone e la regina di Saba, Solomon and Sheba, USA 1959), Henry Hathaway (Rommel, la volpe del deserto, The desert fox, USA 1951; Niagara, Niagara, USA 1953), Fritz Lang (I guerriglieri delle filippine, Ameri- can Guerilla in the Philippines, USA 1950; Il grande caldo, The big heat, USA 1953). In particolare Fritz Lang influenzerà Schumacher sull’uso delle scenografie. L’immensa e apocalittica città di Batman Forever, ad esempio, richiama essenzialmente quella di Metropolis (Metropolis, Germ. 1927), un clas- sico della fantascienza girato da Lang nel ‘27. 24 Billy Wilder è stato uno dei registi più profilici di Hollywood. Tra i numerosi capolavori che ha con- segnato alla storia del cinema sono da ricordare senz’altro A qualcuno piace caldo (Some like it hot, USA 1959), Quando la moglie è in vacanza (The seven years itch, USA 1955), La fiamma del peccato (Double indemnity, USA 1944), Sabrina (Sabrina, USA 1954) e Viale del tramonto (Sunset Boulevard,
Anteprima della tesi: Joel Schumacher: Un Regista, Mille Storie, Pagina 8

Preview dalla tesi:

Joel Schumacher: Un Regista, Mille Storie

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro Maggia
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Tecniche Artistiche e dello Spettacolo
  Relatore: Fabrizio Borin
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 117

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cinema
regia
batman
linea mortale
un giorno di ordinaria follia
8 mm
regista
schumacher
joel
mille storie

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi