Skip to content

"Io trovo i miei versi intingendo il calamaio nel cielo": sentimento religioso e ispirazione poetica nella poesia di Alda Merini

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
11 didattico-culturale che ricopre, tant’è che con il passare del tempo in molti si sono cimentati nella stesura di testi religiosi. In particolar modo è la poesia di contenuto religioso – composta in lingua volgare – ad affondare per prima le sue radici. Essa fiorisce nel corso del Duecento in alcune regioni italiane, e tra queste è l’Umbria, insieme a tutta la fascia adriatica («qui, fra Abruzzi e Marche, facendo centro nell’Umbria francescana, fiorisce una tutt’altra poesia e letteratura» 3 ), a ricoprire un ruolo fondamentale mediante l’attività poetico-religiosa di San Francesco d’Assisi, una delle figure cardinali della spiritualità cristiana medievale nonché autore delle Laudes creaturarum (Cantico delle creature o di frate Sole). In forma di lauda (più comunemente detta “lode”) questo componimento in versi, scritto in volgare umbro, ripete per ben otto volte la lode a Dio allo scopo di esaltare le creature da lui volute e per questo giudicate intimamente buone: il sole, la luna e le stelle, il vento, l’acqua, il fuoco, la terra e la stessa «morte corporale» (distinta da quella «secunda», cioè dell’anima) vengono contemplate e venerate. Il Cantico delle creature (1224) perciò è una lampante testimonianza di religiosità spontanea attraverso il quale Francesco elogia la bellezza del Creato, mettendo in risalto l’indiscussa capacità del Signore nel “fare grandi cose”. Contemporaneamente, nel Duecento agisce in area umbra anche un altro grande promotore della poesia religiosa: Iacopone da Todi. Il Laudario di quest’ultimo presenta una forte componente mistico-ascetica attraverso la quale si esprimono i caratteri tipici della spiritualità cristiana – ad esempio il timore di Dio e della morte, il peccato, l’esortazione alla virtù e al pentimento – raggiungendo toni alti di poesia evocativa in Donna de Paradiso, nota anche come Pianto della Madonna (XIII secolo). Il testo di questa lauda drammatica – scritta anch’essa in volgare – si presenta come un concitato dialogo tra San Giovanni Evangelista, Gesù, la Madonna e la folla negli ultimi momenti di vita di Cristo; ma ciò che più caratterizza i testi poetici di Iacopone da Todi è il bisogno di una continua comunicazione con Dio; un bisogno che, come si vedrà, sarà oggetto di poesia anche di autori contemporanei. Accanto ai componimenti lirici del santo di Assisi e a quelli di Iacopone – considerati i 3 Carlo Dionisotti, Geografia e storia della letteratura italiana, Torino, Einaudi, 1967, p. 35. Qui l’autore ricorda come, nel corso del Duecento, l’Italia fosse divisa in tre grandi aree letterarie: quella tirrenica, quella appenninica e quella adriatica dove, per l’appunto, nacque la poesia religiosa.
Anteprima della tesi: "Io trovo i miei versi intingendo il calamaio nel cielo": sentimento religioso e ispirazione poetica nella poesia di Alda Merini, Pagina 8

Preview dalla tesi:

"Io trovo i miei versi intingendo il calamaio nel cielo": sentimento religioso e ispirazione poetica nella poesia di Alda Merini

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Martina Di Pofi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Letteratura italiana, filologia moderna e linguistica
  Relatore: Rino Lazzaro Caputo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 119

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alda merini
raccolte cristologiche
fede e alda merini
misticismo in alda merini
poesia religiosa alda merini
ossimori nella poesia della merini
letteratura religiosa femminile
dimensione sacra merini
poesia e religione
anima-corpo in alda merini

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi