Skip to content

Hoda Sharawi e il movimento internazionale delle donne (1919-1947)

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 risultato vero anche per la mia ricerca. Devo aggiungere che la ricerca sul campo è forse maggiormente “emozionante” rispetto a quella da Personal Computer e permette l’interazione con studiosi, studenti e dipendenti, favorendo un confronto che si rivela assai produttivo ai fini della ricerca. Le motivazioni principali che mi hanno spinto a scegliere la tematica emancipazionista e, in particolare, la figura di Hoda Sharawi come tema della mia tesi sono numerose. Un ruolo non secondario in questa decisione è rappresentato dalla mia personale vicinanza intellettuale alle ragioni del femminismo, una coscienza che nasce dall’educazione ricevuta in famiglia e che si è sviluppata attraverso le esperienze della mia vita sinora: considero l’emancipazione della donna la principale rivoluzione dell’età contemporanea, un cambio di paradigma culturale che ha investito fortemente (ma molto deve ancora essere fatto) la politica e la società in tutte le nazioni della Terra, sicuramente uno dei principali elementi (pari solo alla ricerca scientifica) che ci può far dire di essere donne e uomini “migliori” rispetto ai cittadini di altre realtà politiche, delle età passate, assai feconde sul piano dello sviluppo umano. Nello studio della materia Storia delle Donne in Occidente - che scelsi senza indugio per il mio Piano di Studi - ho potuto conoscere donne di particolare determinazione, capacità e influenza e tra queste Hoda Sharawi, grazie al suo legame con l’Italia e Roma, che ne fa in certo senso un personaggio della nostra storia, per via del proprio ruolo da assoluta protagonista al congresso romano. Nell’estate che precedette la scelta del tema della tesi, mi dedicai a numerose letture e, tra queste, non mancarono alcune dedicate al mondo arabo, all’Egitto e a Sharawi. Una realtà a noi prossima, quello araba-musulmana, verso la quale, sempre per questioni di famiglia (mio fratello parla l’arabo fluentemente) nutrivo un desiderio di approfondimento culturale in seno al mio bagaglio intellettuale. Questo Corso di Laurea mi è parso fortemente indicato per acquisire le capacità necessarie per saper leggere con le migliori lenti la realtà contemporanea; in questo senso un approfondimento del mondo arabo-musulmano - e del tema su cui maggiormente subisce critiche in Occidente, sovente con una terribile superficialità, quello della condizione femminile al suo interno - mi è parso fortemente necessario, ai fini di una mia elevazione culturale. Anche altri “mondi” destarono la mia curiosità in questi due anni, per esempio quello ortodosso o quello dell’America Latina; la scelta non era facile ma ho infine optato per quello, forse, a noi italiani maggiormente legato a livello storico e sul quale, soprattutto, avevo occasione di approfondire la donna, anche in Italia e nel resto dell’Occidente, che di tutto il Corso è l’issue che mi ha maggiormente coinvolto. Nutro infatti un profondo interesse per l’incontro tra gender e storiografia, che permette di conoscere popoli e società diversi da quella in cui si vive, eppure ricchi di similitudini e collegamenti con la stessa, attraverso le parole, i fatti, in definitiva le vite, della metà del genere umano che, apparentemente, vi ha svolto sino a non molto tempo fa un ruolo da comprimario, ma che invece risulta decisivo nelle scelte tanto degli uomini quanto delle popolazioni, producendo cultura, costituendo sociologia, dominando nel costume. Del resto, se a fare quella Storia che un tempo veniva reputata l’unica degna di reale considerazione intellettuale furono gli uomini, i loro pensieri, furono comunque troppo sovente rivolti a determinate donne, fossero esse le madri, le sorelle, le mogli, le amanti, le figlie; l’emancipazione del 50% del genere umano, un processo ancora in corso e per il quale vale la pena, anche da maschi, definirsi femministi, comporta l’ingresso integrale sul piano politico di ciò
Anteprima della tesi: Hoda Sharawi e il movimento internazionale delle donne (1919-1947), Pagina 5

Preview dalla tesi:

Hoda Sharawi e il movimento internazionale delle donne (1919-1947)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Lorenzo Proia
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Scienze Umanistiche
  Corso: Storia e Società
  Relatore: Daniela Rossini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 284

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

benito
mussolini
egitto
ipazia
carrie
ester
lombardo
sharawi
hoda
catt

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi