Il matrimonio nel diritto ebraico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

ha-erusin), oppure prima che vengano recitate le benedizioni matrimoniali (binkhot ha-nissu in). Oggi, ormai, si pu dire che tutte le comunit celebrino nello stesso tempo le due cerimonie di Kiddushin nissu in , tanto che Ł sufficiente che l atto sia pronto prima della cerimonia stessa; il rito prevede che la ketubb h sia letta dallo sposo e dai testimoni ed infine firmata in calce 10 . La ketubb h fu istituita con lo scopo di proteggere la donna 11 , rendendo all uomo molto oneroso e complicato divorziare; difatti questo contratto obbliga il marito a pagarle una forte somma, normalmente superiore a ci che sarebbe spettato alla donna secondo la legge, in caso di divorzio. Essendo questo il fine ultimo della ketubb h, alcuni studiosi sono dell opinione che a partire dal cherem di Rabbenu Gershom, che proib il divorzio dalla propria moglie contro il suo volere, l oggetto stesso della tutela Ł venuto a mancare. 10 Vedi A. A. Rodner, Mishpetei Ishut, 179 f. 11 Ketubbot 11a; Yevamot 89a.

Anteprima della Tesi di Dino Fabbrini

Anteprima della tesi: Il matrimonio nel diritto ebraico, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Dino Fabbrini Contatta »

Composta da 157 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5927 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.