Skip to content

La questione irlandese sui quotidiani inglesi degli ultimi vent'anni

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
14 Le prime elezioni a suffragio universale si svolsero nel 1973 e furono vinte dagli unionisti. Gli anni recenti sono stati caratterizzati da continui attentati terroristici, ma più volte si è intrapresa anche la strada del dialogo. Si è arrivati così all'importante accordo di Hillsborough Castle, siglato nel novembre del 1985 fra i primi ministri inglese ed irlandese, Thatcher e FitzGerald. Esso prevedeva che lo status politico dell'Irlanda del Nord sarebbe rimasto inalterato finché la maggioranza della popolazione locale non si fosse dichiarata apertamente favorevole ad un'Irlanda unita. Ci furono manifestazioni di ostilità nei confronti dell'accordo, soprattutto da parte dei Protestant Loyalist, i quali temevano che si fosse compiuto un primo passo verso la riunificazione da loro tanto temuta. Il 15 novembre 1986, primo anniversario dell'accordo, un attentato causò la morte di due persone e il ferimento di altre settanta. Il 31 agosto 1994 l'IRA annunciò la fine delle violenze a patto che Londra e Dublino trattassero con gli irredentisti. Il 13 ottobre dello stesso anno anche le milizie lealiste annunciarono il cessate il fuoco. Sulla scia di questi avvenimenti, il 1° febbraio del 1995, il governo britannico, per bocca del primo ministro John Major, si disse disposto a creare istituzioni comuni per legare in modo stretto l'Irlanda del Nord e la Repubblica d'Irlanda. Ciò naturalmente suscitò la furia dei protestanti che videro materializzarsi il tanto temuto spettro di un'unificazione dell'isola, nonostante le rassicurazioni del governo di Londra. Con l'accordo raggiunto il 21 febbraio 1995, Dublino si impegnò ad emendare gli articoli 2 e 3 della Costituzione del 1937 per i quali la Repubblica d'Irlanda mantiene una rivendicazione sull'intero Ulster, anche sulle sei contee che formano l'Irlanda del Nord. Dal canto suo, Londra rinunciò al diritto, sancito dalla legge del 1920, di governare il Nord Irlanda. Questi fatti hanno acceso per mesi la speranza che la pace fosse un obiettivo possibile, ma, nel febbraio 1996, una serie di esplosioni dovute a bombe piazzate dall’IRA a Londra ha nuovamente posto seri interrogativi. Fortunatamente, nel luglio dello stesso 1996, l’IRA ha dichiarato un secondo cessate il fuoco. La situazione si sta evolvendo rapidamente in questi ultimi mesi. Gerry Adams, leader del Sinn Fein, ha sottoscritto la proposta britannica per la creazione di un parlamento separato per l'Irlanda del Nord e di un'autorità congiunta che gestisca i rapporti bilaterali Nord- Sud, fra le due Irlande, e quelli Est-Ovest, fra Londra e Dublino. Adams si è appellato anche agli unionisti affinché collaborino al conseguimento della pace. Intanto, nel maggio 1997 è stato eletto alla carica di Primo Ministro inglese il laburista Tony Blair, per cui è cambiato anche lo scenario politico. Qualche mese dopo, è stato il turno dell’Irlanda dove Mary McAleese è stata eletta Presidente della Repubblica. Attualmente, ai negoziati di pace è stato ammesso anche il Sinn Fein al quale, secondo gli Unionisti che solo di recente si sono detti disposti a trattare con Gerry Adams (sebbene con molte cautele), sarebbero state fatte molte concessioni. E` difficile dire come potrà procedere il processo di pace, ma è indubbio che c’è una ferma volontà in questo senso espressa da tutte le parti in campo.
Anteprima della tesi: La questione irlandese sui quotidiani inglesi degli ultimi vent'anni, Pagina 10

Preview dalla tesi:

La questione irlandese sui quotidiani inglesi degli ultimi vent'anni

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Daniela Cipollone
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1994-95
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Annalisa Carlotti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 220

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adams
guerra civile irlanda
ira
ira irlanda
irlanda
questione irlandese
sinn fein
stampa britannica
terrorismo
the guardian
the times
ulster

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi