Il licenziamento disciplinare del dirigente

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 4 della legge n. 230 del 1962, così come l’art. 2125 c.c., parla di dirigente già presupponendone una identificazione a livello categoriale, mentre l’art. 10 della legge 604/66 si limita ad escludere implicitamente detta figura, rendendo applicabile la disciplina limitativa dei licenziamenti individuali alle sole categorie degli impiegati e degli operai ; analogamente l’art. 11 n. 2 della legge n.264 del 1949 in tema di collocamento fa riferimento al personale avente funzioni direttive, mentre l’art. 1 della legge n. 370 del 1934, in riferimento alla regolamentazione del riposo domenicale e settimanale, contempla, in modo più descrittivo, il “personale preposto alla direzione tecnica od amministrativa di un’azienda ed avente diretta responsabilità nell’andamento dei servizi”. Ai sopracitati riferimenti è opportuno aggiungere l’art. 1 del R.D.L. n. 692 del 1923 in cui si parla di “personale direttivo”, la cui definizione ai sensi dell’art. 3 del R.D. n.1955 del 10 settembre 1923 (regolamento di esecuzione) è analoga al già riferito art. 1 della legge n. 370/34, ma alla quale segue un’elencazione esemplificativa in cui vengono comprese anche qualifiche tradizionalmente impiegatizie, quale il capo ufficio e il capo reparto. In conclusione la disposizione forse più precisa è quella contenuta nell’art. 2138 c.c., il quale qualifica il dirigente agricolo come colui che è preposto all’esercizio dell’impresa agricola. L’impreciso e scarno dato normativo non è stato arricchito neppure dai

Anteprima della Tesi di Ottavio Riccardo Beretta

Anteprima della tesi: Il licenziamento disciplinare del dirigente, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Ottavio Riccardo Beretta Contatta »

Composta da 112 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8325 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 34 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.