Una tecnica per il test interclasse

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 modificato solo come effetto di un’invocazione di un metodo di A, in quanto l’istanza di B non è accessibile direttamente. La relazione di associazione sussiste quando uno degli attributi della classe A è un riferimento ad una istanza della classe B: la differenza rispetto all’aggregazione consiste nel fatto che l’istanza della classe B ha un ciclo di vita indipendente dall’istanza di A. Inoltre lo stato dell’istanza di B può essere modificato da interazioni dirette, senza che venga invocato alcun metodo di A. La relazione di dipendenza, infine, occorre quando un metodo della classe A usa, si riferisce o crea un’istanza di B: il legame con la classe B sussiste in quanto uno dei parametri del metodo, o il valore di ritorno, oppure una variabile locale, è un’istanza di B o un suo riferimento. Ciascuna delle relazioni di aggregazione, associazione e dipendenza, a causa delle loro differente natura, ha un diverso impatto sull’attività di test inter-classe, sia per il tipo di analisi svolta, sia per la classe di difetti che si vuole rilevare. La relazione di aggregazione fa sì che lo stato della classe A sia il risultato composito del valore dei suoi attributi e dello stato delle istanze delle classi con cui è in relazione. Ogni elemento che compone lo stato è però comunque imputabile alla storia dell’istanza, in termini dei metodi che sono stati invocati su di essa. Non è possibile accedere infatti allo stato di un attributo strutturato se non attraverso l’invocazione di un metodo. Questo naturalmente nell’ipotesi semplificativa in cui gli attributi siano tutti privati; si tratta comunque di un’ipotesi ragionevole, in quanto, in caso contrario, sarebbe comunque possibile definire degli appositi metodi di get/set su ciascuno degli attributi e ricondursi alla condizione indicata. La relazione di associazione è molto più complessa da gestire, in quanto, come è stato detto, lo stato dell’istanza di cui si ha il riferimento può cambiare indipendentemente dalla storia e dallo stato della classe in esame: viene introdotto in questo modo un notevole aumento della complessità dell’analisi e del test del sistema software e per questo sono molto poche le tecniche che supportano questo tipo di relazione. Per quanto riguarda la relazione di dipendenza, essa modellizza una situazione in cui al momento dell’invocazione di un metodo e durante la sua esecuzione entra in

Anteprima della Tesi di Giordano Sassaroli

Anteprima della tesi: Una tecnica per il test interclasse, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Giordano Sassaroli Contatta »

Composta da 148 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 950 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.