Sponsorizzazione e cessione d'immagine in ambito sportivo. Aspetti civilistici e profili di comparazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 Capitolo primo IL FENOMENO SPONSORIZZAZIONE I.1. Etimologia del termine sponsorizzazione La sponsorizzazione, in termini moderni e generali, viene definita come l’accostamento, dietro corrispettivo, del nome, marchio, logo di un’ impresa all’altrui nome, attività o evento, al fine di ottenere un c.d. ritorno pubblicitario. In tale accezione, la sponsorizzazione, si pone dal punto di vista giuridico come negozio commerciale e sotto il profilo aziendale come autonomo strumento di comunicazione pubblicitaria e rappresenta quindi un fenomeno moderno, tipico della società industriale-consumistica che privilegia in genere l’immagine stessa dei prodotti commercializzati più che la loro effettiva qualità, ma che affonda le sue radici etimologiche e fenomenologiche già nel mondo antico. Dal punto di vista etimologico infatti, il termine italiano sponsorizzazione deriva da quello anglosassone di sponsorship che viene definito come “the state of being sponsor”, anche se si deve precisare, che nell’accezione italiana, più che allo stato o condizione del soggetto sponsor si intende fare riferimento all’attività del soggetto sponsor, appunto la c.d. sponsorizzazione. A sua volta il termine sponsor affonda le sue radici etimologiche più remote nella solenne formula latina della Sponsio “centum mihi dari spondes? Spondeo” in forza della quale un soggetto (appunto lo sponsor) assumeva la garanzia di una obbligazione

Anteprima della Tesi di Manuel Ghiglione

Anteprima della tesi: Sponsorizzazione e cessione d'immagine in ambito sportivo. Aspetti civilistici e profili di comparazione, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Manuel Ghiglione Contatta »

Composta da 522 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5481 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 62 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.