Skip to content

Le lettere familiari di Giulio Perticari

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
15 2. 1791 - 1796: GLI ANNI DELLA PRIMA FORMAZIONE CULTURALE AL COLLEGIO S. CARLO DI FANO “Sul cominciare di questo secolo, alcuni sapienti si erano posti in cuore di riparare ai difetti delle nostre lettere, e già diverse scritture in purgato stile dettate impugnavano le dottrine de’ licenziosi, quando il Perticari, che i suoi primi anni in vane scuole aveva perduto (siccome accade fra noi alla parte de’ giovani) venne fatto accorto della mala via che teneva dietro l’usanza; laonde si consigliò di riordinare, e, direi quasi, di rifare il proprio intelletto. Cercò le opere de’ filosofi, e, dai dubbi di Cartesio incominciando, venne ad investigare l’origine delle idee, le forze, e i limiti dell’intelletto: conosciute le quali cose diede bando ai libri, che presuntuosamente trattano di materie, all’altezza delle quali son basse le umane menti: rifece gli studi della fisica e della geometria, indi si rivolse alla scienza di quel diritto che nella natura si fonda, e le romane leggi e le opere di Vincenzo Gravina, che poi sempre gli furono care, lesse e meditò lungamente. Poscia, per compiacere al padre suo (...) a Roma si recò, ed ivi (...) procacciò di far capitale di scelta dottrina, ma non pose mai in dimenticanza i suoi cari studi delle lettere, perciocchè in compagnia di Girolamo Amati, e di Bartolomeo Borghesi suoi amicissimi attese allo studio dell’antichità ed a quello della poesia” 37 . Così Paolo Costa 38 descrive il giovane Perticari negli anni della sua formazione culturale e letteraria, esprimendosi in termini tutt’altro che encomiastici sulla validità delle scuole che aveva frequentato. Giulio Perticari ebbe come primi maestri gli abati Nicola Polazzi ed Edoardo Bignardi, e grazie alla sua particolare inclinazione alle lettere e alla dotta guida del Bignardi, fu ben presto abile possessore dell’idioma latino, tanto da comporre ad undici anni alcuni pregevoli versi nella lingua di Cicerone, da presentare allo zio Monsignor Conte Ludovico nell’occasione della sua nomina all’arcipretura di Castelvecchio. 37 Elogio del Conte Giulio Perticari composto dal Prof. Paolo Costa e da lui recitato nell’Accademia de’ Felsinei nell’adunanza delli 16 Febbraio 1823, sta in Opere del Conte Giulio Perticari di Savignano patrizio Pesarese, Nuova edizione Napolitana preceduta da un discorso di Antonio Di Crescenzo, Napoli Giosuè Rondinella Editore 1856, Vol. 1° pag.13. 38 Paolo Costa ( Ravenna 1771 - Bologna 1836). Autore di poesia, narrativa, teatro e filosofia, seguì principalmente intenti didattico-educativi.Operò nelle file dei classicisti e fu uno dei maggiori protagonisti della scuola classico romagnola, ma si trovò, tutto sommato, a condividere le principali posizioni romantiche sul romanzo storico, l’allontanamento della mitologia dalle lettere e l’introduzione dell’elemento patriottico e della religione cristiana al
Anteprima della tesi: Le lettere familiari di Giulio Perticari, Pagina 14

Preview dalla tesi:

Le lettere familiari di Giulio Perticari

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Carboni
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1995-96
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Achille Tartaro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 110

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

costanza monti
epistolario di giacomo leopardi
pietro bembo
questione della lingua
vincenzo monti
romanticismo
storia della lingua italiana
giulio perticari
epistolari

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi