La risarcibilità del danno biologico da morte

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 1.2 L’INTERVENTO DELLA CORTE COSTITUZIONALE Il dibattito, relativo alla figura del danno biologico, continua dinanzi alla Corte Costituzionale. Due sentenze, la n. 87 e la n. 88, datate entrambe 26/7/79 enunciano principi di grande rilevanza, pur respingendo con motivazione non limpida alcune eccezioni di incostituzionalità riguardo gli artt. 2059 e 2043 c.c. La sent. N. 88/1979 riprende la questione del danno <> e del diritto alla salute, la sent. N. 87/1979 si occupa dei limiti d’applicazione dell’art. 2059 codice civile sul danno morale. Per Guido Alpa si tratta di questioni tra loro distinte, e non di diversi profili del medesimo oggetto, la somiglianza delle argomentazioni potrebbe ingenerare l’equivoco. Adriano De Cusis critica tale isolamento, convinto del legame esistente tra le due questioni.17 Con la prima delle due sentenze, la n. 87, la Corte dichiara non fondata, in riferimento agli artt. 3 e 24 Cost., la questione di legittimità Costituzionale dell’art. 2059 c.c., il quale riconosce come danni non patrimoniali risarcibili soltanto quelli derivanti da reato. La Corte decide dunque una questione di legittimità costituzionale sollevata dal Tribunale di Padova18 per il fatto che l’art. 2059 c.c., in 17 Adriano De Cupis in GIUSTIZIA CIVILE 1980 pag. 534 ss. 18 Trib. Padova 22 marzo 1973 ord, in Giur. Mer., 1974, I, 347.

Anteprima della Tesi di Rachele Valeria Putignano

Anteprima della tesi: La risarcibilità del danno biologico da morte, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Rachele Valeria Putignano Contatta »

Composta da 116 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7019 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.