Il caso Exxon Valdez e il danno ambientale: valutazione economica, prevenzione e rimedi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo III - La valutazione economica... 36 3.5.1 Metodi indiretti Vediamo prima, sinteticamente, gli approcci senza curve di domanda. La risposta alla dose Richiede che esistano dati che mettano in relazione la reazione fisiologica umana, vegetale o animale al verificarsi di un inquinamento. Si possono utilizzare prezzi di mercato o valori “ombra” per arrivare a quantificare il costo portato dal deterioramento ambientale 5 (per esempio la perdita di raccolti causata dall’inquinamento atmosferico). Questo metodo è alla base della valutazione tecnica dei benefici connessi ad una politica ambientale: con essa si tenta di stimare l’impatto del fenomeno contaminante e consiste nell’utilizzare il valore del danno evitato come misura del beneficio ottenuto. Si rivela particolarmente utile in quei casi in cui i soggetti non riescono a percepire l’esistenza della lesione a causa della difficoltà nel suo riconoscimento o della lunghezza della scala temporale in cui essa si realizza o anche perché il suo verificarsi risulta legato ad elementi probabilistici. La relazione dose/risposta permette di disporre di una stima della funzione di danno con la quale calcolare sia il deterioramento ambientale in assenza di un’azione specifica, sia quello residuo in sua presenza, sia il nocumento evitato grazie a tale intervento, tramite la differenza tra i primi due [Bresso; 1993]. Il costo di sostituzione Considera le spese per il ripristino o la sostituzione del bene degradato e l’utilizza per misurare il beneficio di tali operazioni. E’ valido soprattutto nei casi in cui vi siano dei vincoli sulla qualità dell’ambiente e per i cosiddetti progetti ombra, per i quali il costo di qualsiasi piano volto a restaurare un habitat corrisponde ad una valutazione minimale del danno causato. Il comportamento riduttivo Valuta le spese destinate alla prevenzione del danno da inquinamento (per esempio i depuratori dell’aria e dell’acqua per la casa) e le equipara al valore dato dagli individui ai beni 5 Quando si parla di rischio di malattia o di morte umana, la questione si complica: ad esempio se due lavori sono identici da ogni punto di vista, eccetto la relativa rischiosità, il salario nella professione più rischiosa dovrà essere maggiore per indurre i lavoratori ad accettarlo. Se risulta che la paga annua individuale è più elevata di 2 milioni a fronte di un incremento della probabilità di morte accidentale dello 0,1% si può ritenere che a questa perdita attesa corrisponda un danno di 2 miliardi. Tale cifra può essere ritenuta una stima del valore statistico di una vita umana.

Anteprima della Tesi di Cristiano Balderi Magnini

Anteprima della tesi: Il caso Exxon Valdez e il danno ambientale: valutazione economica, prevenzione e rimedi, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Cristiano Balderi Magnini Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4837 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.