La politica interna del centrosinistra

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 iniziative� 7 . Afferm� quindi che non vi erano spazi alternativi alla politi- ca degasperiana. La campagna elettorale per le elezioni politiche del 7 giugno 1953 fu molto dura: il premio di maggioranza previsto dalla legge elettorale (la cosiddetta �legge truffa�) non scatt� per pochi voti (57.000). Questo fu dovuto anche al venire meno dei voti di destra delusi dalla politica popolare della precedente legislatura. L�alleanza di centro, formata da DC, PSDI, PRI, PLI, ottenne in ogni caso la maggioranza in Parlamento ma fu sconfitta sul piano politico; critiche vennero da esponenti del mondo cattolico, ma anche Saragat sostenne la necessit� di aprire al PSI. L�esponente socialdemocratico sosteneva che Nenni aveva conseguito un notevole incremento di voti con una campagna all�insegna dell�autonomia dal PCI ed era dunque necessario condurlo ad un effetti- vo distacco dai comunisti o a rivelare il carattere strumentale della sua piattaforma elettorale. Bisogna anche ricordare che i socialdemocratici non volevano De Gasperi n� come Presidente del Consiglio n� come mi- nistro degli esteri per non permettergli di riprendere il progetto centrista e quindi di restaurare l�equilibrio politico precedente. Bocciato l�ottavo governo De Gasperi, per l�opposizione di social- democratici e liberali, il Presidente della Repubblica Einaudi affid� l�incarico a Giuseppe Pella. Questo governo, monocolore democristiano, pur avendo l�appoggio del Partito monarchico, era dovuto all�iniziativa

Anteprima della Tesi di Carlo Gentile

Anteprima della tesi: La politica interna del centrosinistra, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Carlo Gentile Contatta »

Composta da 241 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2751 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.