Analisi delle conversazioni di interazione in ambienti virtuali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 paraverbali, come la dizione, l'intensità vocale e l'intonazione; infine variano le regole che governano i comportamenti non verbali dei soggetti interagenti, come i comportamenti prossemici, posturali e mimico-gestuali. E' possibile distinguere le società a seconda che le interazioni vi si svolgano in modo più o meno gerarchico, o, al contrario, egualitario, a seconda del ruolo che gioca la variabile 'potere'; ma le società si differenziano anche in base al comportamento 'individualista' o 'comunitario', e mentre le prime sono a cortesia negativa, le seconde tendono a praticare la cortesia positiva; un'ultima opposizione è tra società in cui i comportamenti interazionali sono sottoposti a regole vincolanti e società in cui sono codificati meno rigidamente (Kerbrat-Orecchioni, 1992b). La conversazione si configura come il risultato di un complesso intreccio di attività svolte da due o più soggetti che, interagendo, costruiscono congiuntamente il senso delle proprie azioni, sulla base di una disponibilità alla comunicazione e di un bagaglio di conoscenze comuni o comunque oggetto di negoziazioni. Ci sono diverse ragioni per approfondire il tema della conversazione. Una di queste è il motivo per cui le conversazioni funzionano così bene e gran parte dei problemi vengono risolti velocemente e facilmente. Tenuto conto che le persone non hanno accesso diretto ai pensieri altrui e dato che le conversazioni avvengono tra persone con diversi scopi, retroterra e posizione sociale, la conversazione quotidiana rappresenta uno straordinario atto di coordinazione. Occorre capire come tutto questo si compia con successo. Un'altra ragione è che le tecniche utilizzate nella conversazione costituiscono la base per forme più 'ufficiali' di interazione (interviste, testimonianze, conferenze ecc.). Le persone adattano il loro sistema di conversazione a queste altre circostanze. Quindi, in un primo tempo si apprende a conversare e successivamente si applicano queste abilità ad altre forme di interazione comunicativa. Infine la conversazione rappresenta il metodo primario attraverso il quale le relazioni interpersonali vengono formate, mantenute ed estinte.

Anteprima della Tesi di Sabrina Ignazi

Anteprima della tesi: Analisi delle conversazioni di interazione in ambienti virtuali, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Sabrina Ignazi Contatta »

Composta da 188 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4959 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.