Aspetti epidemiologici della Crimean-Congo Haemorragic Fever, con particolare riferimento all'allevamento e alla macellazione dello struzzo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 anticorpo al virus CCHF fu individuato nel siero di 22 struzzi provenienti da fattorie del distretto di Oudtshoorn, compresi sei soggetti che provenivano dalla fattoria dove lavorava il paziente (73). Recentemente si sono verificati diciassette casi (di cui uno fatale) di Crimean Congo Haemorrhagic Fever nelle maestranze che operano in un macello per struzzi di Oudtshoorn in Sud Africa. L’episodio appena accennato ha determinato l’emanazione di alcuni provvedimenti da parte dell’autorità sanitaria dello Stato sudafricano che ha disposto la chiusura dello stabilimento di macellazione e l’applicazione di misure sanitarie per l’allevamento dello struzzo. Si è disposto altresì, per migliorare le conoscenze sulla patogenesi della CCHF nello struzzo, di attuare un programma di studio mediante prove di laboratorio virologiche, sierologiche ed istologiche. L’Unione Europea che importa carni di struzzo dal Sud Africa, ha disposto il blocco delle importazioni di dette carni ed ha inviato in Sud Africa un delegato per accertare gli eventuali rischi legati alla presenza di questa grave zoonosi e per valutare la sperimentazione in corso sugli struzzi (18). Oggetto della presente tesi è lo studio delle possibili implicazioni derivanti dalla presenza di questa malattia nell’allevamento dello struzzo e, di riflesso, la valutazione dei possibili rischi inerenti la macellazione dei ratiti e la commercializzazione delle relative carni.

Anteprima della Tesi di Andrea Codato

Anteprima della tesi: Aspetti epidemiologici della Crimean-Congo Haemorragic Fever, con particolare riferimento all'allevamento e alla macellazione dello struzzo, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina Veterinaria

Autore: Andrea Codato Contatta »

Composta da 88 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1054 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.