Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La filosofia della scienza di Hilary Putnam

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

prospettiva 3 . Per ricordare il caso più emblematico, basti pensare all'evoluzione che ha portato Putnam dal realismo metafisico a una forma radicalmente nuova di realismo, il cosiddetto realismo interno, o come preferisce chiamarlo egli stesso in questi ultimi anni, realismo pragmatico 4 . Tutto questo, fra l'altro, ha fatto di Putnam uno degli esponenti più importanti del dibattito contemporaneo tra realismo e anti-realismo. Iniziato con Meaning and the Moral Sciences 5 e culminato con Reason, Truth and History 6 , questo mutamento ha evidenziato un sempre crescente interesse verso autori come I. Kant, L. Wittgenstein, oltre a W. James e C.S. Peirce, nell'ottica di un recupero delle fondamentali istanze del pragmatismo americano e di un loro innesto sulla filosofia analitica. E' in questi termini che Putnam ha contribuito, negli anni '80, a gettare le basi per una vera e propria ‘filosofia postanalitica’ 7 . La novità di questi riferimenti ha portato Putnam a interessarsi di tematiche che esulano dall'ambito tipico della filosofia analitica e della filosofia della scienza, per andare a toccare fino l'etica e l'estetica. La nostra tesi si concentra sulla filosofia della scienza di Putnam, e dovrà quindi tralasciare numerosi aspetti del suo pensiero. Muovendo dall'empirismo ‘senza dogmi’ inaugurato da Quine, inquadreremo la personale visione olistica di Putnam, non senza legarla però alla fondamentale componente pragmatista. Esemplificheremo poi alcuni tipici aspetti epistemologici e metodologici in relazione a un ambito particolare, ovverosia la filosofia della matematica e della logica. Sulla base di queste analisi, esporremo infine la nostra personale 3 I suoi colleghi americani hanno scherzosamente proposto di indicare le diverse ‘fasi’ del pensiero di Putnam sulla base di una particolare unità di misura, le hilaries. 4 Per un resoconto molto dettagliato della filosofia di Putnam lungo la direzione che lo ha portato da una forma di realismo all'altra, si veda Dell'Utri (1992b). 5 Putnam (1978a) 6 Putnam (1981a) 7 A tal proposito si veda la raccolta Rajchman e West (1985).

Anteprima della Tesi di Francesco Zago

Anteprima della tesi: La filosofia della scienza di Hilary Putnam, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesco Zago Contatta »

Composta da 378 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4300 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.