Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'associazionismo volontario nel settore alberghiero

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1.3 Il processo di internazionalizzazione Come anticipato, il settore turistico è uno dei pochi settori, se non addirittura l’unico, della Bilancia Commerciale Internazionale ad essere in espansione, vedendo la crescita dei movimenti turistici e dei Paesi coinvolti, sia come erogatori sia come destinatari dei flussi turistici. Tale fenomeno di internazionalizzazione può essere esaminato sia dal punto di vista della domanda sia da quello dell’offerta. Dal punto di vista della domanda questo processo si basa sui seguenti aspetti: I. Notevole sviluppo quantitativo dovuto a: a) maggiori infrastrutture di trasporto e mezzi di trasporto che facilitano gli spostamenti; b) crescita reddituale di alcuni Paesi prima sottosviluppati (es. Asia); c) processi di integrazione tra Paesi appartenenti alla stessa area geografica (es. UE); d) crescita culturale e maggior diffusione delle lingue II. Richiesta di maggior qualità sia nelle strutture sia nella moltitudine di servizi sempre più articolata (Tab.1.1) III. Sviluppo delle vacanze brevi e frequenti: es. week end e festività IV. Crescita del turismo d’affari e congressuale che mentre prima erano prerogativa di pochi ora si sono estesi ai livello medio-bassi

Anteprima della Tesi di Christian Feliciotto

Anteprima della tesi: L'associazionismo volontario nel settore alberghiero, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Christian Feliciotto Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4473 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.