Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le politiche di portafoglio prodotti dell'industria di marca. Il caso Buitoni

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 ™ i costi di cambiamento che il consumatore si attende di dover sopportare acquistando una nuova marca; ™ il senso di prossimità verso la marca, che può essere declinato in vari modi quali la simpatia, il rispetto, l'amicizia, la fiducia; ™ il coinvolgimento del consumatore che viene misurato attraverso il livello di interazione e di comunicazione stimolato dal prodotto (ad esempio quando il consumatore ama parlarne e raccomandarlo) e dal grado di importanza che la marca investe per una persona, per le sue attività, per la sua personalità. Esistono diversi livelli di fedeltà alla marca: a tale proposito è opportuno segmentare la clientela in funzione dei differenti profili di fedeltà, in modo da orientare le scelte strategiche e tattiche di marketing. Generalmente in un mercato vengono individuati i seguenti gruppi (Aaker, 1996): ™ i non clienti (noncustomers): gli acquirenti di marche concorrenti o di altre categorie di prodotto; ™ gli infedeli (price-switchers): gli acquirenti maggiormente sensibili al prezzo che alla marca; ™ i passivamente fedeli (passively-loyal): i clienti che comprano semplicemente per abitudine e non appaiono motivati all'acquisto della marca; ™ i clienti "seduti su di una staccionata" (fence-sitters): i consumatori indifferenti rispetto alle due o più marche che compongono il paniere di marche preferite; ™ i coinvolti (committed): i clienti che amano la marca a causa di una associazione, un marchio, una serie di esperienze d'uso, o l'alta qualità percepita. Le imprese costruiscono database di consumatori per l'individuazione dei segmenti a cui indirizzare specifiche iniziative di marketing. Un'attiva

Anteprima della Tesi di Adalberto Ferrari

Anteprima della tesi: Le politiche di portafoglio prodotti dell'industria di marca. Il caso Buitoni, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Adalberto Ferrari Contatta »

Composta da 151 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6278 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 39 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.