Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il G8 a Genova nel confronto tra giornalismo tradizionale e informazione on-line

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 così come solo le notizie trascritte in inglese fanno il giro del mondo, scoraggiando la circolazione di informazioni in altra lingua e cultura” 12 . I media degli USA sono presenti su tutti i mercati, in tutti i settori, dalla stampa di qualità a quella popolare, soltanto qualche testata britannica può fare loro ombra. Associated Press, l’agenzia americana, è la più diffusa del mondo. La maggior parte dei paesi occidentali ha cercato di attingere dalla cultura editoriale e dalla grafica di riviste come Reader’s Digest (1926) o Business Week, la cui caratteristica principale è sempre stata di offrire un prodotto americano adattato al mercato locale 13 . Si sono così creati dei “cloni” europei. In America, però, a differenza dell’Europa, esiste una forte schiera di stampa alternativa, che analizza gli avvenimenti internazionali, effettua inchieste sulle multinazionali e le istituzioni internazionali 14 , assumendo un ruolo per nulla marginale. Ma la caratteristica principale del giornalismo stelle e strisce, che lo ha reso famoso ovunque è quella di essere la patria del giornalismo investigativo. L’avvenimento più famoso, che verrà sempre ricordato, è il caso “Watergate” (1972) 15 . Vi sono però anche dei difetti: non mancano gli errori di ortografia e le approssimazioni sia geografiche che politiche non sono sconosciute 16 . 12 Ibidem, p. 25. 13 J. P. Marthoz, Et maintenant le monde en bref. Politique étrangère, journalisme global et libertés, Bruxelles, GRIP, 1999, pp. 69–70. 14 Ibidem, p. 73. 15 Grazie a un informatore anonimo denominato “gola profonda” si venne a conoscenza che furono gli emissari del partito repubblicano e non dei semplici ladri a svaligiare gli uffici del Comitato nazionale democratico nel complesso del Watergate. Fu proprio il Washigton Post a investigare sul fatto che portò all’impeachment del Presidente Richard Nixon. Non è stato soltanto questo l’unico caso in cui il giornalismo americano ha dato buona prova di sé, il giornalismo investigativo è un giornalismo d’indignazione, che a più riprese ha messo in imbarazzo la politica estera statunitense (per esempio, nel 1991 Seymour Hersh descrisse il ruolo degli USA nel programma nucleare israeliano). Ibidem, pp. 83–84. 16 Ibidem, p. 86.

Anteprima della Tesi di Emanuela Mortari

Anteprima della tesi: Il G8 a Genova nel confronto tra giornalismo tradizionale e informazione on-line, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Emanuela Mortari Contatta »

Composta da 222 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2485 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.