Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il G8 a Genova nel confronto tra giornalismo tradizionale e informazione on-line

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 1. “EVOLUZIONE DEI MEDIA” 1.1 Carta stampata La stampa è stata per secoli l’unico mezzo di comunicazione che poteva essere diffuso con relativa facilità. La sua nascita, grazie all’invenzione dei caratteri mobili da parte di Gutenberg (1439), ha permesso alle informazioni, soprattutto economiche o diplomatiche, che prima circolavano tramite lettera, di essere riprodotte in un maggior numero di copie e con più rapidità, ma il vero sviluppo si è verificato grazie ai miglioramenti tecnologici del XIX secolo 1 . Le prime applicazioni riguardavano i conflitti dell’epoca (dalla guerra di Crimea, 1853–56), con le neonate agenzie di stampa pronte a sfruttare le potenzialità delle nuove invenzioni 2 . Fu il Regno Unito ad acquisire il dominio delle nuove reti di comunicazione di quel periodo per facilitare la circolazione di informazioni tra la Madre Patria e il vastissimo impero coloniale che possedeva. Ci furono anche dei miglioramenti nelle tecniche di composizione a partire soprattutto dal decennio 1840–50, con la messa a punto della macchina per stampa a rotativa 3 , mentre il 1886 sarebbe stato l’anno della linotype, una macchina in grado di comporre e fondere i caratteri e le righe nella sequenza desiderata, destinata a 1 L’invenzione dell’elettricità consentì l’avvio delle comunicazioni a distanza, grazie al telegrafo elettrico di Morse e Cooke (1837) e al telefono di Graham Bell (1876) e il telegrafo senza fili di Guglielmo Marconi (1895). P. Albert, C. Leteinturier, Les médias dans le monde enjeux internationaux et diversités nationales, Paris, Ellipses, 1999, pp. 9–10. 2 Le agenzie erano: la francese Havas (1835), l’americana Associated Press (1848), la tedesca Wolff (1849) e la britannica Reuter (1851). A. Mattelart, La comunicazione mondo, Milano, Il Saggiatore, 1994, p. 41. 3 J. R. Beninger, Le origini della società dell’informazione. La rivoluzione del controllo, Torino, UTET Libreria, 1995, p. 9.

Anteprima della Tesi di Emanuela Mortari

Anteprima della tesi: Il G8 a Genova nel confronto tra giornalismo tradizionale e informazione on-line, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Emanuela Mortari Contatta »

Composta da 222 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2485 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.